Italia Svezia Under 21 indagine
(Foto: Marco Luzzani/Getty Images, via Onefootball)

«In conformità con l’Articolo 31(4) del Regolamento Disciplinare UEFA, un Ispettore Etico e Disciplinare UEFA è stato nominato per condurre un’indagine sugli incidenti che si sarebbero verificati durante la partita di qualificazione del Campionato Europeo UEFA Under 21 2023 tra Italia e Svezia giocata il 12 ottobre 2021».

Così la UEFA ha annunciato di aver incaricato un ispettore di condurre un’indagine a proposito di quanto accaduto durante il match tra gli Azzurrini e la Nazionale scandinava. La Federcalcio svedese, infatti, aveva accusato un calciatore di insulti razzisti al termine dell’incontro, attraverso una nota.

Da parte sua, la Figc aveva risposto negando «nella maniera più assoluta che un calciatore della Nazionale Under 21, durante la gara Italia-Svezia […] abbia espresso offese a sfondo razzista nei confronti di un avversario, episodio tra l’altro che, da quanto ci risulta, non è stato riscontrato dagli ufficiali di gara o dal delegato UEFA».

Nominato l’ispettore, da parte sua la UEFA ha concluso la nota specificando che «informazioni in merito all’indagine saranno rese disponibili a tempo debito».

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI