Superlega ricusazione giudice Liga
Javier Tebas (Foto: Jos Oliva, via Onefootball)

«In relazione alla Procedura Ordinaria 150/2021 e alle misure cautelari 150/2021 – 0001 (causa Super League), elaborate dal Tribunale n. 17 di Madrid, si segnala che, una volta che la Corte ha riconosciuto l’interesse de LaLiga per l’esito delle misure cautelari adottate e per la futura pronuncia del procedimento principale, e ammesso il proprio ruolo di parte in esso, LaLiga ha proceduto a sollevare una ricusazione davanti all’Illustre Magistrato».

Con questa nota pubblicata sul proprio sito, anche LaLiga – dopo la UEFA – ha deciso di ricusare il giudice del Tribunale di Madrid, una valutazione effettuata sulla base di valutazioni di parzialità, come ha spiegato lo stesso ente calcistico.

«La richiesta di ricusazione presentata da LaLiga si basa principalmente sulla valutazione di parzialità nell’azione del predetto Magistrato, che si riflette nel contenuto delle diverse decisioni giudiziarie nei procedimenti, nel modo in cui si svolge il procedimento, nelle continue fughe di notizie di informazioni concernenti la causa precedentemente alla notificazione delle parti, che sembrano avere origine dalla Corte stessa, o l’eventuale pubblica espressione della sua posizione in merito alla futura pronuncia, circostanze lesive delle garanzie essenziali che devono essere presenti in tutti i procedimenti giudiziari», si legge ancora.

«Alla luce di quanto sopra, ad avviso de LaLiga, concorre una delle cause di ricusazione previste dalla Ley Orgánica del Poder Judicial, che giustifica l’archiviazione del suddetto procedimento», si conclude il comunicato.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi