Juventus ricavi debito 2020 2021
Cristiano Ronaldo (foto: Jonathan Moscrop / Sportimage/ IMAGO via Onefootball)

La semestrale di Exor – la holding della famiglia Agnelli-Elkann che controlla la Juventus con il 63,8% – è stata pubblicata in questi giorni e nelle pagine del rendiconto parziale della holding si trovano importanti anticipazioni sul secondo semestre del club bianconero per il bilancio 202/21 in attesa che il club bianconero pubblichi ufficialmente i propri dati il 17 settembre. Va precisato infatti che mentre il bilancio Exor segue l’anno solare, quello della Juventus segue la stagione calcistica e pertanto va dal 1° luglio al 30 giugno successivo.

Alla luce di queste informazioni, nella giornata di ieri abbiamo svelato che la Vecchia Signora chiuderà il bilancio 2020/21 con un rosso pesante, che dovrebbe aggirarsi sugli oltre 190 milioni di euro. Cifra che si ricava sommando i 113,7 milioni di perdite del primo semestre e i 77 milioni indicati dalla stessa Exor per i mesi da gennaio a giugno 2021.

La cifra dovrà comunque essere confermata e potrebbe variare in caso di aggiustamenti (così come già avvenuto nel 2019/20 con l’operazione Higuain). Tra le poste straordinarie da aggiungere potrebbe esserci infatti l’impatto dell’addio di Cristiano Ronaldo, che ha prodotto un effetto negativo per 14 milioni di euro.

Dunque, sulla base dei dati a disposizione, Calcio e Finanza ha ricostruito le principali voci di bilancio per l’esercizio chiuso a giugno. Un rendiconto sul quale sono da subito evidenti l’effetto Covid e la spalmatura degli stipendi soprattutto per quel che concerne il fatturato e il risultato operativo (EBITDA).

Bilancio Juventus – Stime conto economico 2020/2021

H1 H2 FY 2020/21
Ricavi 258,3 222,0 480,3
Costi operativi -263,4 -186,0 -449,4
EBITDA -5,1 36,0 30,9
Ammortamenti e svalutazioni -100,0 -109,0 -209,0
Risultato operativo -105,1 -73,0 -178,1
Gestione finanziaria e tasse -8,6 -4,0 -12,6
Risultato netto -113,7 -77,0 -190,7

Fonte: elaborazione Calcio e Finanza su dati Exor NV e Juventus FC. Dati in milioni di euro

Iniziando dai ricavi, le entrate della Juventus per il 2020/21 dovrebbero ammontare a 480,3 milioni di euro. Il risultato è dato dai 258,3 milioni del primo semestre e dai 222 milioni del secondo semestre.

Per quanto riguarda invece i costi operativi, questi ammontano a 449,4 milioni di euro, per un EBITDA positivo per 30,9 milioni di euro. Come già sottolineato, il risultato netto è invece negativo – secondo le stime – per 190,7 milioni di euro.

Bilancio Juventus – Confronto esercizio 2019/2020 e stagione 2020/2021

2020/2021 2019/2020 Var. %
Ricavi 480,3 573,4 -93,1 -16%
Costi operativi -449,4 -414,1 -35,3 +9%
EBITDA 30,9 159,3 -128,4 -81%
Ammortamenti e svalutazioni -209,0 -226,4 17,4 -8%
Risultato operativo -178,1 -67,1 -111,0 -165%
Gestione finanziaria e tasse -12,6 -22,6 10,0 +44%
Risultato netto -190,7 -89,7 -101,0 -113%

Fonte: elaborazione Calcio e Finanza su dati Exor NV e Juventus FC. Dati in milioni di euro

Molto negativo è invece il confronto con i dati del 2019/20. In termini di fatturato, infatti, se le cifre fossero confermate, per il club bianconero si tratterebbe di un calo di 93 milioni di euro rispetto ai 573,4 milioni dell’esercizio precedente, e un calo di 141,2 milioni rispetto al picco di 621,5 milioni di euro dell’ultima stagione prime della pandemia.

In crescita del 9% invece i costi – rispetto alla stagione precedente –, sui quali nel 2021/22 non peseranno gli 86 milioni circa di Cristiano Ronaldo tra ammortamento e stipendio lordo. Più che raddoppiato il rosso, in crescita del 113% rispetto agli 89,7 milioni dell’esercizio precedente.

Proprio su queste due voci sono evidenti gli effetti dell’emergenza Coronavirus e il tema della spalmatura degli stipendi risparmiati nel 2019/20. Per quanto riguarda il Covid, pesa soprattutto la totale chiusura degli impianti da gioco, che ha praticamente azzerato i ricavi da stadio.

Per quanto concerne gli stipendi, invece, ricordiamo che la scorsa stagione la Juventus raggiunse un accordo con i propri tesserati per la rinuncia – da parte di questi ultimi – a quattro mensilità, un’azione che portò a un effetto positivo per 90 milioni di euro sul bilancio 2019/20.

Tuttavia, come appreso da Calcio e Finanza, la reale rinuncia di Cristiano Ronaldo e compagni ammontava a 1,5 mensilità. Le restanti 2,5 mensilità – circa 56 milioni di euro – sarebbero state corrisposte nella stagione seguente (2020/21) o in più stagioni a venire. Non è ancora chiaro, dunque, se l’intero importo peserà sul bilancio chiuso a giugno o se sarà spalmato su più esercizi.

Bilancio Juventus – Il debito netto sale a 387 milioni al 30 giugno 2021

30/06/2020 31/12/2020 30/06/2021
Debito finanziario netto -385,2 -357,8 -387
Patrimonio netto 239,2 125,5 49
Totale attivo 1.176 976 919

Fonte: elaborazione Calcio e Finanza su dati Exor NV e Juventus FC. Dati in milioni di euro

In crescita, infine, il debito finanziario netto, che è passato dai 385 milioni di euro di giugno 2020 ai quasi 358 milioni del dicembre 2020 (miglioramento determinato dai flussi positivi della gestione operativa e dagli incassi legati alle campagne trasferimento), per poi tornare ai 387 milioni del giugno 2021.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi