Hakan Calhanoglu ed Edin Dzeko (Photo Image Sport / Insidefoto)

Obiettivo raggiunto per l’Inter. Come riporta la Gazzetta dello Sport, l’accordo con Digitalbits porta il monte sponsor complessivo del club nerazzurro a 29 milioni, centrando (milione più, milione meno) quei 30 milioni di entrate commerciali dagli sponsor che la società si era prefissata.

L’annuncio arriverà a giorni, probabilmente in concomitanza con la presentazione della terza maglia, ma manca soltanto l’ufficialità per confermare Digitalbits come nuovo sponsor di manica del club. L’azienda, già main partner della Roma, verserà nelle casse nerazzurre 5 milioni di euro a stagione, aggiungendosi ai 20 milioni garantiti da Socios (sponsor di maglia) e dai 4 milioni concordati con Lenovo (retrosponsor).

L’Inter esce quindi rinnovata dal lunghissimo matrimonio con Pirelli, alzando l’asticella delle entrate commerciali dagli sponsor. Digitalbits sarà il secondo marchio del settore criptovalute e blockchain presente sulle divise nerazzure, insieme appunto il main sponsor Socios. Per la società americana è invece il secondo accordo in Serie A, dopo quello raggiunto con la Roma per 35 milioni di euro in tre anni.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi