Il logo di Suning (copyright: Andrea Staccioli/via Onefootball)

Notizie non entusiasmanti per Suning.com. La società, non più controllata da Zhang Jindong e da Suning Holdings (cui fa capo attualmente il controllo dell’Inter), ha pubblicato il rapporto semestrale 2021.

Come riporta Bloomberg, Suning.com ha registrato entrate per 93,606 miliardi di renmimbi, (circa 12,8 miliardi di euro), un calo su base annua del 20,96%; nello dettaglio, vi è stata una perdita netta di 3,45 miliardi di renmimbi (circa 453 milioni di euro). Nello stesso periodo del 2020 c’era stata invece una perdita netta di 167 milioni di renmimbi (poco meno di 22 milioni di euro) anno su anno.

Nella prima metà del 2021, in particolare nel secondo trimestre, l’utile operativo è diminuito del 34,64% anno su anno, a causa della pressione della liquidità e dell’impatto sulla gestione.

Il rapporto arriva una decina di giorni dopo dalla notizia seconda la quale sei banche cinesi hanno versato 10 miliardi di renminbi (circa 1,3 miliardi di euro) di crediti all’azienda, al fine di supportarla per migliorare i propri servizi di vendita al dettaglio e le capacità della catena di approvvigionamento.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi