Nizza Marsiglia squalifiche
(Foto: Jonathan Moscrop / Sportimage, via Onefootball)

La prima sanzione è già arrivata e ha colpito il Nizza. La curva degli ultrà locali resterà chiusa per quattro turni su decisione della Prefettura e non della Lega, che ha convocato per domani i dirigenti del club rossonero e del Marsiglia dopo gli scontri che hanno coinvolto pubblico, giocatori, staff e dirigenti nella sfida del weekend.

Entrambi i club – scrive La Gazzetta dello Sport – temono stangate, sia disciplinari che amministrative e penali, oltre che dal punto di vista della giustizia sportiva. Punizioni, comunque, esposte a ricorsi. I tempi per arrivare alla parola fine, sembrano lunghi.

Il risultato, intanto, non è stato omologato e c’è il rischio di un doppio 0-3 a tavolino. Il Marsiglia per non essersi ripresentato in campo alla ripresa, ma anche il Nizza se venisse accolta la tesi di non aver fatto il necessario per garantire la sicurezza nell’impianto.

Nel caso, la commissione disciplinare potrebbe anche inoltrarsi in una sottrazione di punti in classifica, oltre che prendere in considerazione la sospensione del campo, la chiusura dello stadio, o di una parte dello stadio.

Domani, in Lega, dovrebbero essere prese decisioni preventive, anche se la chiusura della curva è già stata stabilita dal Prefetto, che ha avviato varie indagini preliminari e fatto arrestare un 28enne che per primo è andato a colpire il marsigliese Payet. La polizia sta esaminando i video per identificare i violenti e aprire procedure di Daspo.

Anche i singoli giocatori però sono a rischio squalifiche. A cominciare da Payet, che ha rilanciato indietro la bottiglietta che l’aveva colpito alla schiena. Un comportamento antisportivo come quello del collega Gonzalez, che ha scagliato con violenza una pallonata in curva, alimentando il clima di ostilità.

Sanzionabile pure il giocatore del Nizza, Todibo, andato allo scontro fisico con il preparatore atletico marsigliese Pablo Fernandez. Lo stesso che a sua volta ha mandato in ospedale un tifoso. Mentre un addetto alla sicurezza del Marsiglia picchia al volto Kluivert, attaccante del Nizza in prestito dalla Roma.

Il tutto a pochi passi dal tecnico del Marsiglia, Jorge Sampaoli, trattenuto a stento dai suoi colleghi e giocatori, ma che poi ha continuato a inveire contro i dirigenti del Nizza e gli arbitri nel tunnel di accesso agli spogliatoi.

Le immagini saranno esaminate con attenzione dai commissari della Lega. E verrà ricostruito, anche tramite varie testimonianze, quanto accaduto in tribuna Vip dove il presidente del Nizza, Jean-Pierre Rivere, evoca l’aggressione verbale da parte del collega marsigliese Pablo Longoria. Entrambi i dirigenti si scambiano vicendevolmente la responsabilità dell’accaduto.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi