Joan Laporta e Florentino Perez (copyright: via Onefootball)

Il tentativo di ingresso di CVC Capital Partners nella Liga rischia di creare un nuovo terremoto nel calcio europeo. I principali attori in gioco sono tre: la Liga, appunto, il Barcellona e il Real Madrid, che con tre diversi comunicati hanno definitivamente delineato le rispettive posizioni. Risulta ormai chiaro come all’orizzonte si prospetti un nuovo scontro tra il campionato spagnolo e le due storiche società, che andrà ad aggiungersi a quello già esistente sul tema della Superlega.

Il Barcellona ritiene che i club, proprietari dei diritti televisivi, non siano stati sufficientemente coinvolti nell’operazione, e che la cifra emersa non risulti adeguata. “Il club ritiene inopportuno firmare un contratto della durata di mezzo secolo, viste le incertezze che circondano il mondo del calcio. Le condizioni del contratto di cui parla LaLiga condannano il futuro del FC Barcellona in termini di diritti audiovisivi” ha dichiarato la società.

Ancora più netta è la posizione del Real Madrid, arrivata a valutare azioni legali per contrastare l’accordo. I Blancos, ricordando che l’ingresso del fondo è fallito sia in Serie A che in Bundesliga, riportano quattro punti per attaccare l’accordo, in quanto:

  • è stato raggiunto alle spalle del Real Madrid;
  • espropria illegalmente i club del 10,95% dei loro diritti mediatici per 50 anni, attraverso una “struttura ingannevole”;
  • i negoziati sono stati effettuati senza un processo competitivo e il fondo CVC gli garantiscono un ritorno eccessivo ogni anno.

“Il Real Madrid convocherà una riunione dell’assemblea dei soci per discutere l’accordo e le significative perdite finanziarie senza precedenti nei nostri 119 anni di storia che tale accordo causerebbe” conclude la nota del club.

In ogni caso la Liga, dal canto suo, dichiara di non essere per nulla preoccupata da una possibile azione legale da parte del Real Madrid, definendola “un’azione prevedibile, visto che il club si è sempre opposto a qualsiasi progetto strategico” che potesse far progredire il campionato spagnolo. Per ben 51 volte il Real Madrid ha citato il giudizio la Liga, ma nella maggior parte dei casi a uscirne vincitrice è stata proprio quest’ultima, come da lei ricordato in un comunicato.

La Serie A TIM e la Liga spagnola su DAZN: 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi

1 COMMENTO