Tomori costo Milan
(Foto: Jonathan Moscrop / Sportimage, via Onefootball)

Adesso è ufficiale. Fikayo Tomori è un nuovo calciatore del Milan. Il club rossonero ha annunciato di aver esercitato il diritto di riscatto per il difensore attraverso una nota.

«AC Milan è lieto di annunciare di aver esercitato l’opzione per l’acquisizione a titolo definitivo delle prestazioni sportive di Oluwafikayomi Oluwadamilola Tomori dal Chelsea FC. Il difensore inglese continuerà a vestire la maglia rossonera fino al 30 giugno 2025», si legge nel comunicato.

Tomori è arrivato al Milan in prestito dal Chelsea durante lo scorso mercato di gennaio e nei mesi trascorsi in rossonero ha collezionato 22 presenze e messo a segno un gol in tutte le competizioni tra Serie A, Coppa Italia ed Europa League.

Per il suo cartellino, il club verserà 28,5 milioni di euro alla società londinese di Roman Abramovich. Come impatterà dunque l’operazione sul bilancio della società?

Come annunciato oggi direttamente dal Milan, Tomori ha siglato con il club rossonero un accordo fino al 30 giugno 2025. Questo significa che la quota ammortamento sul bilancio 2021/22 sarà pari a 7,13 milioni di euro.

A questa deve aggiungersi poi lo stipendio del calciatore. Dato che le cifre dell’ingaggio non sono note, abbiamo ipotizzato (basandoci su stipendi analoghi di giovani calciatori giunti al Milan nelle ultime sessioni di mercato) – ai fini del puro calcolo dell’impatto a bilancio – 2 milioni di euro netti a stagione. Tomori potrà godere dei benefici fiscali previsti dal Decreto Crescita e lo stipendio lordo sarebbe pari a circa 2,62 milioni di euro.

In totale, dunque, prendendo per buono lo stipendio ipotizzato il peso dell’operazione Tomori sui conti della prossima stagione sarà pari a 9,75 milioni di euro.

GUARDA EURO 2020 IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE