Tim accordo Dazn
Foto: Jonathan Moscrop/Sportimage

La partita per i diritti tv della Coppa Italia ha scadenza il 1° luglio, e nel frattempo – definito il bando che prevede anche un’ipotesi pay – circolano le prime indiscrezioni sulle emittenti che potrebbero concretamente entrare in corsa per trasmettere le sfide della coppa nazionale – con il nuovo format – e la finale di Supercoppa Italiana.

Secondo quanto riportato da MF-Milano Finanza, una forte candidatura sarebbe quella di Sky, che dopo aver perso la sfida con Dazn per la trasmissione della Serie A 2021-2024 sta lavorando al continuo rafforzamento dell’offerta di calcio e sport in Tv.

L’emittente avrebbe già articolato una proposta, che avrebbe riscontrato apprezzamento per modalità di trasmissione, contenuti e cifre sul piatto. Ma va detto che nulla è deciso, dato che la Lega Serie A punta a superare la soglia di 42 milioni di euro a stagione.

Da parte sua anche la Rai non vorrebbe perdere la competizione, che dal 2018 al 2021 ha trasmesso in esclusiva versando nelle casse dei club 35 milioni a stagione, cifra già in netta crescita rispetto a quella del triennio precedente (22 milioni a stagione nel 2015-2018).

Infine, non si può tralasciare l’interesse di Mediaset, che potrebbe decidere di aggiungere ulteriori eventi alla propria offerta sportiva, che comprende le partite della UEFA Champions League a pagamento e 16 partite in duretta in chiaro.

La tv di Cologno Monzese aveva già avanzato un’offerta per la coppa nazionale nel 2018, mettendo sul piatto 33 milioni di euro a stagione, ma venendo beffata proprio dalla Rai che aveva superato la cifra del Biscione.

GUARDA EURO 2020 IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE