Bundesliga diritti Tv esteri
(Copyright: Matthias Koch via Onefootball)

Frenata in arrivo nelle negoziazioni tra la Bundesliga e i fondi di private equity. Come riporta SportsPro, i club hanno deciso di sospendere «per il momento» le trattative per la vendita del 25% dei diritti tv esteri del campionato tedesco, per il quale i fondi avevano presentato un’offerta da 500 milioni di euro.

Tra le società interessate emergono i nomi di KKR, Bridgepoint e CVC Capital, già accostata alla Serie nei mesi precedenti. Le squadre hanno espresso la loro posizione tramite un comunicato: «Al fine di valutare attentamente le opportunità e i rischi di un investimento nell’interesse dei 36 club professionisti, la DFL ha trascorso gli ultimi mesi esaminando offerte specifiche da società di private equity e le ha presentate oggi all’assemblea straordinaria dei membri».

«Dopo aver valutato i fatti, i club della Bundesliga e della Bundesliga 2 hanno deciso di non continuare i colloqui al momento. Indipendentemente da questo, c’è stato un accordo sul fatto che è essenziale che i club e la DFL lavorino insieme su concetti per accelerare il marketing internazionale», conclude il comunicato.

Il progetto prevedeva la creazione di una società all’estero, che avrebbe commercializzato i diritti tv del campionato attraverso la creazione di una piattaforma ad hoc. Il valore di questi diritti è aumentato del 10% dal 2015, ma in molti ritengono che vi sia il potenziale per fare di più.

GUARDA IL GRANDE SPORT DI SKY IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE