lavorare all'Inter
(copyright: Nicolò Campo/via Onefootball)

Stretta finale per l’operazione Inter da parte di Oaktree. Le agenzie Bloomberg e Reuters infatti sono concordi nello spiegare come l’affare sia vicino a concludersi, con la quota di minoranza oggi in mano a LionRock nel mirino.

Secondo quanto riportato da entrambe le agenzie, infatti, è in via di definizione l’accordo per il finanziamento da 275 milioni, accordo che prevede (oltre al pegno sul 68,55% di Suning attraverso la controllata Great Horizon, che incasserebbe di fatto il prestito) anche l’ingresso della società di investimento statunitense Oaktree Capital Group con il 31,05% che oggi è posseduto dal fondo con sede a Hong Kong. Tom Pitts, al vertice di LionRock in Italia, sarebbe infatti pronto a lasciare il CdA dell’Inter.

Inoltre, come riporta Il Sole 24 Ore, uno dei punti chiave della trattativa con Oaktree è quello relativo a due consiglieri indipendenti che dovrebbero entrare in consiglio di amministrazione una volta firmato l’accordo.

Il fondo californiano avrebbe già pronta una lista di 4-5, tra i quali figurerebbe anche Federico Ghizzoni, ex amministratore delegato di Unicredit, da sempre tifoso interista.

GUARDA INTER-UDINESE E LA FESTA SCUDETTO NERAZZURRA SU DAZN: ATTIVA QUI IL TUO ABBONAMENTO