Serie A diritti tv assemblea
Il pallone della Serie A 2020 2021 (Photo Cesare Purini / Insidefoto)

Il consiglio federale della Figc ha deliberato il rinvio del pagamento della rata di marzo degli stipendi di Serie A di un mese. La scadenza di pagamento quindi slitta da maggio a giugno.

Accolta quindi solo in parte la richiesta da parte dei club della Lega Serie A, che nell’ultima assemblea avevano chiesto alla Figc di far slittare i termini per quanto riguarda gli obblighi relativi alle scadenze per i pagamenti degli stipendi ai giocatori. L’ipotesi sul tavolo, emersa nell’assemblea delle società di venerdì, era quella di chiedere lo spostamento delle scadenze per le ultime quattro mensilità della stagione 2020/21, ovverosia marzo (con la deadline che passerebbe da maggio a giugno), aprile (da giugno a luglio), maggio (da giugno a dicembre) e giugno (da settembre a dicembre). 

Dal Consiglio Figc, tuttavia, è arrivato il via libera per il rinvio di solo un mese degli stipendi, con la scadenza che passerà quindi dal 30 maggio al 24 giugno.

GUARDA IL GRANDE SPORT DI SKY IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE