Serie A orari partite
(Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Andrà in scena nella giornata di oggi un incontro informale tra i club di Serie A, fuori dall’assemblea e da delibere e votazioni, per ritrovare una progettazione condivisa. I massimi rappresentanti delle società si riuniranno a Milano, a Palazzo Parigi: appuntamento alle ore 11.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, sono tanti i temi da affrontare, a cominciare da una progettualità post emergenza Coronavirus. Per questo è necessario ritrovare l’unità che aveva contraddistinto molti mesi della gestione Dal Pino, oggi a capo della Lega Serie A.

L’armonia aveva accompagnato un lungo periodo prima della spaccatura in tredici contro sette, i due fronti che nelle ultime settimane hanno di fatto paralizzato tutto lo sviluppo dei lavori. E prima che lo scontro degenerasse in liti accese fino alle minacce di ricorsi in tribunale.

Si era arrivati, ad esempio, all’unanimità sul tema dei fondi di investimento, che oggi potrà essere riproposto. In ballo c’era un’offerta da 1,7 miliardi di euro della cordata Cvc-Advent-Fsi per il 10% della nuova media company della Serie A, società che avrebbe avuto il compito di gestire i diritti televisivi e gli aspetti commerciali del massimo campionato italiano di calcio.

Allo stesso modo verrà sollevato l’argomento Superlega: l’idea di un incontro nasce soprattutto per questo. Scaroni, presidente Milan, ha presentato le dimissioni da consigliere Lega (ma sarà una prossima assemblea a discuterne); mentre su Inter (che, come i rossoneri, ha lasciato il progetto), Juventus e rispettivi rappresentanti le posizioni sono ora molto diverse.

Nel frattempo, l’assemblea di ieri ha confermato la cessione dei diritti tv per la Coppa Italia in alcuni Paesi del mondo: con incasso di circa 10 milioni (e altri diritti ancora da vendere in altri territori) è già stato raddoppiato quello del precedente triennio.

Venerdì invece potrebbe essere il giorno dell’assemblea dedicata al pacchetto 2 dei diritti tv domestici, con l’offerta di Sky (impegnata anche sul fronte del ricorso contro l’assegnazione dei diritti tv a Dazn e contro il bando della Serie A) o, in alternativa, la riformulazione di un nuovo bando.

GUARDA IL GRANDE SPORT DI SKY IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE