Serie A fondi investimento
Paolo Dal Pino (Photo Andrea Staccioli / Insidefoto)

Niente tema Superlega, ma un duro richiamo nei confronti di Juventus e Inter per il comportamento tenuto durante gli ultimi mesi. È stato quest’ultimo il centro del discorso del presidente della Lega Serie A Paolo Dal Pino, nel corso dell’assemblea di oggi.

Nel discorso, a tratti anche dai toni molto duri e durato oltre mezzora, il numero uno della Serie A ha voluto fare una disamina di quanto avvenuto negli ultimi mesi, evidenziando come tutte le accuse che gli sono arrivate da 7 società (Atalanta, Fiorentina, Inter, Juventus, Lazio, Napoli ed Hellas Verona) siano state funzionali all’affossamento della operazione fondi, mentre in realtà due società tramavano per abbracciare il progetto Superlega. Qualcuno, in sostanza, di giorno tesseva la tela dell’interesse della Lega Serie A, di notte la smontava. Un comportamento, ha spiegato Dal Pino, che ha minato l’immagine dell’intera Lega.

Al termine del discorso, in cui ha ribadito la propria integrità e il proprio corretto operato nell’interesse di tutti, ha evidenziato la sua volontà di continuare a portare avanti il lavoro in Lega, nell’interesse di tutti, auspicando che si possa tornare al dialogo.

Per quanto riguarda invece la Superlega, vista la richiesta di alcuni club su come sarebbe stato trattato il tema (anche per quanto riguarda le eventuali dimissioni dell’ad dell’Inter Beppe Marotta, consigliere federale, e del presidente del Milan Paolo Scaroni, consigliere di Lega), per il quale era prevista una riunione martedì prossimo che tuttavia non si terrà, le società hanno convenuto di inserire l’argomento all’ordine del giorno di una prossima assemblea. 

GUARDA IL GRANDE SPORT DI SKY IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE

1 COMMENTO