Dazn scuse Comcast

Dopo le scuse di Dazn per i problemi di trasmissione delle partite di Serie A riscontrati nella giornata di ieri, anche CTS (Comcast Technology Solutions) – la società all’origine dei disservizi – si è detta rammaricata per quanto accaduto.

CTS – società di Comcast, il gruppo che controlla anche l’emittente satellitare Sky – ha affermato che un malfunzionamento tecnico ha causato interruzioni temporanee del servizio in Europa per quattro dei suoi clienti, tra i quali appunto Dazn.

«Eravamo in stretto contatto con loro mentre risolvevamo il problema e ci scusiamo per tutti coloro che sono stati interessati», ha sottolineato CTS secondo quanto riportato da Reuters. La stessa Dazn aveva anticipato l’origine del problema spiegando di stare «indagando sui problemi dal fornitore terzo Comcast Technology Solutions (CTS) che ha colpito Dazn e altre emittenti in Europa».

L’incidente occorso nella giornata di ieri non ha consentito ai tifosi di seguire Inter-Cagliari tramite app e problemi sono stati riscontrati anche per Verona-Lazio, del pomeriggio. Dazn ha fatto sapere in una nota che offrirà un risarcimento agli abbonati che sono stati interessati dai malfunzionamenti.

Nel frattempo, anche la Lega Serie A si è mossa a seguito di questo episodio. Attraverso una lettera inviata a Dazn – un atto dovuto e scontato – la Lega ha chiesto rassicurazioni per «scongiurare simili episodi in futuro».