Mondiali diritti Tv
Foto Imago

«A seguito di un’asta altamente competitiva la FIFA ha assegnato alla Rai i diritti esclusivi multipiattaforma di tutte le 64 partite dei Campionati del mondo di calcio del 2022 in Qatar con facoltà di sublicenza, da parte della Rai». Con questa nota la Tv di Stato ha annunciato di aver acquisito i diritti per la trasmissione dei prossimi Campionati del Mondo.

«La Rai – cui sono stati assegnati i diritti multimediali per la televisione, il digitale e la radio – garantirà una piattaforma di trasmissione estremamente valida per il Torneo. Oltre a rendere disponibile nel territorio la diffusione in diretta di tutte le 64 partite, la Rai offrirà anche un’ampia programmazione di supporto comprendente highlights e rubriche.

Si tratta di un grande successo – commenta il Presidente della Rai, Marcello FoaSiamo arrivati a questo risultato grazie a una strategia negoziale portata avanti con abilità e coerenza, che dimostra la forza e le competenze della Rai. Riconquistiamo così il primato nella trasmissione di uno degli eventi più amati dagli italiani, che nella Nazionale di calcio si riconoscono uniti anche nei momenti più difficili”.

Siamo molto felici di aver riportato i Mondiali di calcio in Rai – dichiara Fabrizio Salini, Amministratore delegato della Rai – e siamo orgogliosi di aver rafforzato la consolidata partnership tra Rai e FIFA. Il nostro accordo consentirà alla Rai di presentare al pubblico il torneo di calcio più prestigioso al mondo, che, per la prima volta nella storia si disputerà in un periodo altamente strategico per i media”».

Sin qui il comunicato dell’emittente di Stato. Tuttavia, ieri Calcio e Finanza aveva scritto che i diritti sarebbero stati suddivisi tra Rai e Amazon. Resta il giallo di come fino a ieri sera fonti interne alla stessa Rai avessero confermato l’indiscrezione che anche il colosso OTT aveva preso parte a una negoziazione congiunta.

A questo punto è plausibile ipotizzare che la Rai non tratterrà per sé tutte le partite, ma potrebbe pensare di rivenderne una parte a un altro soggetto. Tanto più che nel comunicato ufficiale della FIFA si parla di «almeno 28 partite del torneo, tra cui la partita inaugurale, la finale ed entrambe le semifinali», che «saranno trasmesse sulla rete ammiraglia dell’emittente, Rai 1».

In quest’ottica molti soggetti potrebbero rientrare, ma come ha saputo Calcio e Finanza alla stessa Amazon potrebbe essere riservata una corsia preferenziale.