Agnelli Elkann stipendio Exor
Andrea Agnelli e John Elkann (insidefoto.com)

Exor, la holding della famiglia Agnelli-Elkann che controlla inter alia la Juventus, la Ferrari ed è il primo azionista di Stellantis, ha depositato oggi il bilancio 2020, che si è chiuso con un rosso di 30 milioni di euro.

All’interno del rendiconto finanziario sono emerse le remunerazioni di John Elkann (in qualità di presidente e ceo) e di Andrea Agnelli (in quanto membro del cda). Nel dettaglio, Elkann ha percepito una cifra pari a 8,5 milioni di euro, in calo rispetto ai 10,5 milioni nel 2019.

Di questo ammontare, 230 mila euro sono il salario, 3,5 milioni sono la remunerazione in azioni, oltre 800 mila euro i bonus e altri compensi per 3,8 milioni. Andrea Agnelli, dal canto suo, ha invece incassato 506 mila euro (in calo rispetto ai 687 mila euro del 2019).

Del cda fa anche parte Alessandro Nasi, cugino di Elkann e Agnelli, in qualità di vice presidente di Exor. Nasi si è assicurato una cifra totale di 735 mila euro, in calo rispetto al milione di euro finito nelle sue tasche con l’ultimo esercizio.

GUARDA TORINO-JUVENTUS SU DAZN. ATTIVA QUI IL TUO ABBONAMENTO