offerta rugby DAZN
Pallone Rugby (Foto: Insidefoto.com)

Continua l’espansione di Amazon nel mondo del broadcasting sportivo. Come riporta il Times, il campionato del Sei Nazioni dell’anno prossimo sarà diviso tra la piattaforma di Jeff Bezos e altre emittenti locali del Regno Unito.

La soluzione rappresenta il compromesso tra il mantenere il torneo sulla tv gratuita, per quanto possibile, attingendo al contempo agli introiti del colosso americano. Amazon trasmetterà una “considerevole” parte del torneo, insieme alla BBC e a ITV. La piattaforma online e le due emittenti trasmetteranno una gara ogni turno, dividendosi in maniera eguale i match più importanti.

Il contratto di sei anni tra BBC e ITV con il Sei Nazioni scadrà in pochi giorni. Le due emittenti riproporranno una cifra simile, 90 milioni di sterline, che unita all’offerta di Amazon dovrebbe essere sufficiente a soddisfare le richieste del torneo.

L’idea di Amazon è di trasmettere la maggior parte delle gare autunnali, al fine di indirizzare gli acquisti degli utenti a ridosso del periodo natalizio.

Il mese scorso, Benjamin Morel, amministratore delegato del Sei Nazioni, ha accennato alla probabile direzione della vendita dei diritti. Ha detto: “Non credo che sia così alternative due ipotesi come free-to-air e a pagamento, ci sono molte possibilità sul tavolo. Allo stesso tempo, è necessario tenere conto anche di quelle mutevoli abitudini di visione”.