dompè maglia verde giro d'Italia Under 23
(Foto: Insidefoto)

L’ oscuramento televisivo del comune di Santo Stefano al Mare durante la Milano-Sanremo ha portato Marcello Pallini, il sindaco del comune alle porte della città del festival, a inviare una lettera di protesta alla Rai e alla Rcs Sport. E’ quanto riporta La Stampa nelle pagine dedicate al Ponente ligure.

Come già avvenuto in passato appena terminata la discesa della Cipressa la Rai ha infatti mandato in onda la pubblicità, non facendo vedere il passaggio dei corridori a Santo Stefano al Mare se non in minima parte.

Da quel momento è esplosa la protesta sui social, con gli abitanti indignati, anche perché negli ultimi anni erano avvenuti episodi simili. «La Milano-Sanremo da 112 edizioni – ha dichiarato Pallini – è un evento sportivo e una cartolina turistica della nostra Riviera in tutto il mondo da cui quest’ anno Santo Stefano al Mare è stata esclusa quasi interamente, cancellando la possibilità di farsi conoscere e riconoscere, con grande delusione personale in quanto sindaco e dei miei concittadini».

Pallini ha subito preparato una lettera indirizzata alla Rai e agli organizzatori della Rcs Sport sottolineando il disappunto per una scelta che ha penalizzato Santo Stefano al Mare. «Ritengo sia giusto mandare la pubblicità ma non quando si attraversano città o paesi, anche perché la Rai è la televisione di Stato che viene pagata da tutti i cittadini. E’ una grande mancanza per un piccolo ma importante borgo che merita la sua vetrina, esattamente come tutti gli altri Comuni attraversati dalla “classicissima”. Un oscuramento che per il nostro paese ha significato la non-presenza in un evento sentito e radicato da chi lo ha sempre atteso sul ciglio della strada, dal balcone e soprattutto sulla Rai».

SERIE A, CHAMPIONS LEAGUE ED EUROPA LEAGUE: SCOPRI LE NUOVE OFFERTE DI SKY CLICCA QUI E COMPILA IL FORM