Ligue 1 no nazionali
(Photo by FRANCK FIFE/AFP via Getty Images)

Le preoccupazioni per le varianti covid e il sorgere di potenziali nuovi focolai costringono il calcio europeo a misure drastiche. Come riporta L’Equipe, i club di Ligue 1 e Ligue 2, prime due divisioni calcistiche francesi, si sono accordate all’unanimità per impedire la partenza ai giocatori convocati dalle nazionali al di fuori dell’Unione europea.

La decisione giunge in vista dell’imminente pausa nazionali di fine marzo in cui si giocheranno i primi turni di qualificazione ai mondiali, che coinvolgono chiaramente non soltanto le Nazionali del Vecchio Continente.

Tuttavia, nessun problema per Neymar e compagni, dato che la CONMEBOL, federazione calcistica sudamericana, ha deciso di posticipare all’estate i turni di qualificazione. Potrebbe invece essere un problema per le nazionali della CAF (federazione africana) e AFC (asiatica).