Jiangsu scioglimento
(Photo by STR/AFP via Getty Images)

Il Jiangsu FC, club che la scorsa stagione ha vinto il titolo della Chinese Super League (CSL), la massima serie calcistica cinese, rischia lo scioglimento se non riuscirà a trovare un aiuto finanziario o un nuovo acquirente, stando a quanto riportato oggi dai media locali.

Secondo Soccer News, il club aveva problemi finanziari già la scorsa stagione quando la società madre Suning Holdings Group contattò alcune imprese a Suzhou e Wuxi, entrambe città industriali del Jiangsu, provincia cinese collocata lungo la costa est della nazione.

L’obiettivo era quello di vendere la società, ma tutti i potenziali acquirenti erano rimasti spaventati dal prezzo richiesto. Se il club, noto come Jiangsu Suning prima di cambiare nome nel rispetto dei nuovi regolamenti della Federcalcio cinese, non dovesse ottenere aiuti economici dal governo locale, Suning potrebbe cercare di cedere la squadra gratuitamente o scioglierla.

Secondo i media cinesi, in caso di cessione la condizione sarebbe che la nuova proprietà si assumesse la responsabilità dei debiti societari, stimati in circa 63,77 milioni di euro, la maggior parte dei quali fanno riferimento a stipendi non pagati.

«Non si può escludere lo scenario peggiore: il Jiangsu FC potrebbe essere sciolto», l’allarme lanciato da Soccer News. In precedenza, un altro club della massima serie cinese, i Tianjin Tigers, si è trovato ad affrontare il fallimento a causa di problemi finanziari.