Livorno stipendi non pagati
(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images for Lega Serie B)

Nuovi guai per il Livorno. Il club amaranto è stato infatti deferito dalla Procura della FIGC per il mancato pagamento degli stipendi a diversi tesserati, in relazione alle mensilità di giugno, luglio e agosto del 2020.

«Il Procuratore Federale, a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare Giorgio Heller, Rosario Carrano e Antonio Mastrangelo, rispettivamente presidente del Consiglio di Amministrazione, amministratore delegato e sindaco unico del Livorno Calcio (Girone A di Serie C), per una serie di irregolarità in ordine al pagamento degli emolumenti relativi alle mensilità di giugno, luglio e agosto 2020 dovuti a diversi tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo», si legge in una nota.

«La società – prosegue il comunicato ufficiale della FIGC – è stata deferita a titolo di responsabilità diretta, oggettiva e a titolo di responsabilità propria». Rischia così di aggravarsi la situazione del club toscano, dopo la penalizzazione di 5 punti inflitta a dicembre 2020.

Penalizzazione decretata all’epoca dal Tribunale federale nazionale, chiamato ad esprimersi sui deferimenti piovuti in casa amaranto:

  • uno, dell’11 novembre 2020, relativo ad irregolarità nel tesseramento di cinque calciatori (Bussaglia, Gemignani, Mazzarani, Kasa e Maestrelli, i cui contratti erano stati depositati senza aver prima presentato la fideiussione necessaria per sforare il massimale stabilito dalla Lega);
  • l’altro, del 1° dicembre 2020, relativo invece ad irregolarità nel pagamento degli stipendi.

Ora, questo nuovo deferimento potrebbe portare, come accaduto in precedenza, a una nuova penalizzazione in classifica che rappresenterebbe un durissimo colpo per le speranze di salvezza degli uomini di Dal Canto.

1 COMMENTO

  1. […] In questa stagione per il Livorno e i suoi tifosi non c’è mai un momento per poter star tranquilli. Sia sul campo dove la squadra naviga in zona playout, sia per le solite questione societarie che hanno fatto dannare i tifosi amaranto anche nei mesi scorsi. In queste ultime settimane però sembravano non esserci problemi sotto quel punto di vista ed invece oggi, 24 febbraio, è arrivato un fulmine a ciel sereno. Nella tarda mattinata il Procuratore Federale “ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare, Giorgio Heller, Rosario Carrano e Antonio Mastrangelo, rispettivamente presidente del Consiglio di Amministrazione, amministratore delegato e sindaco unico del Livorno Calcio (Girone A di Serie C), per una serie di irregolarità in ordine al pagamento degli emolumenti relativi alle mensilità di giugno, luglio e agosto 2020 dovuti a diversi tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo. La società è stata deferita a titolo di responsabilità diretta, oggettiva e a titolo di responsabilità propria” come riportato anche da testate specializzate ad esempio calcioefinanza.it […]