FIGC indagine Totti
(Photo by Miguel MEDINA / AFP) (Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

La FIGC ha aperto un fascicolo per indagare sull’attività della CT10 Management, la società dell’ex calciatore e capitano della Roma, Francesco Totti. La Commissione Agenti vuole infatti capire se l’ex attaccante operi da procuratore senza averne titolo.

L’indagine – scrive La Gazzetta dello Sport – è scattata dopo un esposto della AIACS (Associazione Italiana Agenti e Calciatori). Totti ha sempre sottolineato come lui si occupi solo dello scouting e le procure siano di competenza di professionisti interni.

La nascita della nuova società di Totti risale a circa un anno fa. La CT10 era stata creata con l’obiettivo di prestare servizi nel settore delle attività sportive, sia in Italia che all’estero. Qui Totti lavora assieme al procuratore Giovanni Demontis che figura come amministratore unico e possessore del 51% del capitale sociale: 7.650 euro sui 15 mila totali (ma a Totti spetta comunque un diritto agli utili in misura pari al 90%).

Non solo. Totti aveva fondato anche una seconda società, denominata IT Scouting, il cui rappresentante unico è invece lo stesso ex calciatore, che si occupa invece di prestare servizi nel settore delle attività sportive e dello spettacolo in Italia e all’estero. Il capitale sociale è pari a 15 mila euro ed è interamente versato da Totti.

SKY WIFI A SCONTO CON SKY TV E SKY Q, CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI