Andre Onana(Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

L’Uefa ha inflitto una squalifica di 12 mesi al portiere al portiere dell’Ajax, Andre Onana, positivo lo scorso 30 ottobre al Furosemide, durante un controllo a sorpresa. Lo stop, effettivo da oggi, è valido per tutte le competizioni, nazionali e internazionali.

Secondo quanto spiegato dal club olandese, quel giorno Onana, che non si sentiva bene, ha preso un farmaco, il Lasimac, che in precedenza aveva usato la moglie. Sempre secondo l’Ajax la Uefa è consapevole che il portiere camerunense, classe 1996, non aveva intenzione di assumere un farmaco dopante, ma ritiene che un professionista debba conoscere i regolamenti e il dovere di evitare ogni sostanza vietata. Il club e il giocatore presenteranno ricorso al Tas.

“Siamo per uno sport pulito e contro il doping”, le parole dell’amministratore delegato dell’Ajax ed ex portiere del club e della Juventus, Edwin Van Der Sar.

“La squalifica – ha aggiunto – è una brutta notizia per il giocatore che ha confermato di essere un portiere di alto livello e che è molto amato dai tifosi, ma è un duro colpo anche per noi come club. Speravamo in una sospensione con la condizionale o molto più breve”, ha concluso Van Der Sar.