Lazio sponsor Renault

Le concessionarie Renault di Roma – Autoéquipe e A. Fiori – tornano ad essere Premium Sponsor della Lazio per la stagione 2020/21. L’accordo è stato concluso con la collaborazione di Infront, marketing advisor del club biancoceleste.

Durante l’evento ufficiale di consegna tenutosi a Formello, Centro Sportivo della Società, le due concessionarie hanno messo a disposizione per calciatori e staff della squadra una serie di autovetture per i loro spostamenti quotidiani.

La partnership prevede, inoltre, la visibilità del brand Renault sui led a bordocampo dello stadio Olimpico, sul backdrop delle interviste, sul sito ufficiale e sugli account social del Club in occasione della presentazione del line-up delle partite.

Anche grazie a questa collaborazione, le due storiche concessionarie di Roma puntano a consolidare in maniera ancora più rilevante il legame con il territorio.

Siamo molto soddisfatti del sodalizio con Renault che dura ormai da sei anni – ha dichiarato il Responsabile Marketing della Lazio Marco Canigiani. – In un momento come questo, in cui è difficile avere contatti con i nostri tifosi – ha aggiunto il manager biancoceleste – siamo sicuri che insieme ai nostri partners riusciremo a creare iniziative simpatiche per rimanere comunque vicini”.

Ancora una volta Autoéquipe conferma, al livello locale, il suo impegno nel mondo del calcio come Automotive Partner di una delle squadre più ambite e performanti della storia, la SS Lazio. La scelta è quella di valorizzare il legame con il mondo dello sport, dei giovani e di essere sempre più vicini al pubblico della nostra città. Siamo certi sarà una grande stagione” ha commentato Claudio Cresci, amministratore della concessionaria Autoéquipe di Roma.

È davvero importante e ha valenza simbolica per noi – commenta il titolare Francesco Fiori della Concessionaria Fiori – in un periodo come quello attuale, che ci ha costretti a mettere delle distanze tra le persone, ribadire di essere parte di una comunità dai legami sempre più forti di anno in anno. Crediamo infatti che solo insieme si generino le occasioni migliori per costruire il futuro”.