(Allsport UK /Allsport)

E’ stata annullata dalla Cassazione la condanna a sei anni e otto mesi che era stata inflitta a Torino per reati di droga a Michele Padovano, ex calciatore della Juventus, del Napoli e del Genoa.

Per decisione della Suprema Corte, secondo le prime notizie, sarà necessario un nuovo passaggio davanti ai giudici del capoluogo piemontese. Padovano è assistito dagli avvocati Michele Galasso e Giacomo Francini.

Siamo felici per il nostro assistito, che riprende a confidare nella giustizia, e fiduciosi nel buon esito finale della vicenda”. Così gli avvocati Galasso e Francini commentano la pronuncia della Cassazione. “Padovano – affermano – è stato distrutto da questa storia. Dopo la fine della carriera come giocatore avrebbe voluto restare nel mondo del calcio, ma non ha potuto perché, nonostante continuasse a essere benvoluto da tutti, aveva su di sé questa pendenza. Ora confidiamo nel buon esito finale”.

Il nome dell’ex attaccante di Juventus, Genoa, Napoli e della Nazionale figura nell’ambito di un vasto procedimento per traffico internazionale di stupefacenti cominciato a Torino nel 2006. La sentenza di primo grado è del 2011.