Diritti Tv Serie B
(Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images for Lega Serie B )

Diritti Tv Serie B Non solo media company e diritti tv della Serie A (asta fissata per il 26), per il calcio italiano c’è un’altra partita importante. Infatti anche la Serie B del confermato presidente Mauro Balata deve affrontare il rinnovo dei diritti triennali. L’ultimo bando se l’era aggiudicato Dazn mettendo sul piatto 22 milioni annui per i 472 match (428 in esclusiva).

Come riporta MF-Milano Finanza, un nuovo competitor potrebbe entrare nel match per i diritti tv della serie cadetta: Eleven Sports, di proprietà di Andrea Raddrizzani, patron del Leeds United (di recente accostato al Genoa di Enrico Preziosi), che già gestisce i diritti della Lega Pro, sta studiando il dossier.

Eleven vuole salire di categoria e provare a conquistare i diritti della B. La volontà di fare il salto di categoria è testimoniata dall’arrivo del nuovo managing director, Giovanni Zurleni, già top manager di Dazn (vice presidente per l’area commercial & partnerships) e in precedenza dirigente della stessa Serie B (per cinque anni direttore commerciale e marketing) e prima ancora, per più di 12 anni, dell’Inter.

Intanto la Lega di B sta cercando di replicare il modello della Lega di Serie A puntando a creare a sua volta una media company con i fondi di private equity. In tal senso il ruolo di Adriano Galliani, plenipotenziario del Monza di Silvio Berlusconi e vicepresidente della B, potrebbe essere decisivo nella partita. Tanto più che lo stesso Galliani, inizialmente contrario all’ingresso di Advent, Cvc e Fsi, ha cambiato idea.