Stipendio Eriksen
(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Stipendio Eriksen – L’avventura di Chirstian Eriksen all’Inter è ormai al capolinea. Il danese, arrivato un anno fa dal Tottenham, è ufficialmente sul mercato, come confermato dalle parole dell’amministratore delegato dei nerazzurri, Beppe Marotta, il quale ha detto: Eriksen è assolutamente nella lista dei trasferibili. Non è funzionale, è un dato di fatto oggettivo, è giusto dargli la possibilità di trovare più spazio altrove”.

Arrivato all’Inter nella sessione di mercato invernale della stagione 2019/2020, non ha però rispettato le aspettative dei tifosi nerazzurri, con il tecnico Antonio Conte che lo ha spesso tenuto in panchina nel finale di campionato. Un ambientamento con il calcio italiano a rilento, condizionato probabilmente anche dal lockdown. Con l’Inter ha realizzato quattro reti in 38 presenze, nessuna di queste però nella stagione 2020-21, in cui ha collezionato 12 presenze ma solo 5 da titolare.

Stipendio Eriksen – Quanto guadagna il centrocampista danese

Eriksen a gennaio 2020 ha sottoscritto un accordo con la società di proprietà di Suning fino al 30 giugno 2024, con un ingaggio annuo di 7,5 milioni netti più bonus (1,5 milioni).

Secondo le cifre rese note dal club nerazzurro nel proprio bilancio, il centrocampista danese è stato acquistato per 27,567 milioni dagli inglesi del Tottenham: si tratta del colpo più costoso dell’ultimo mercato di gennaio per la società nerazzurra. L’ex Ajax, inoltre, sfiora la top 10 degli acquisti più costosi della storia dell’Inter: il decimo trasferimento più oneroso, infatti, è stato quello di Ronaldo dal Barcellona per 28 milioni di euro nell’estate del 1997.

Eriksen sul mercato: quanto vale il danese a bilancio