Agnelli De Laurentiis incontro
Aurelio De Laurentiis e Andrea Agnelli (Photo by Marco Rosi/Getty Images)

Agnelli e De Laurentiis si sono ritrovati nello stesso hotel per la prima volta dal caso Juventus-Napoli. Un incontro necessario prima dell’ingresso ufficiale dei fondi nella Lega Serie A, ma dal valore simbolico dopo il caso che ha coinvolto la società bianconera e quella partenopea.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, l’appuntamento era all’hotel Four Seasons di Firenze. Il motivo la riunione del comitato che segue la trattativa con i fondi di private equity. A metà dicembre l’assemblea di Lega aveva rinnovato l’incarico alla Commissione.

«I club all’unanimità, riconoscendone l’impegnativo e incessante lavoro svolto, hanno rinnovato il mandato al Comitato formato da Agnelli, Campoccia, De Laurentiis, Fenucci e Fienga e all’a.d. Lega De Siervo di proseguire la negoziazione con il Consorzio per definire tutti gli aspetti della trattativa», la nota che consentiva la prosecuzione dei lavori.

Già nelle settimane e nei giorni scorsi i rappresentanti scelti dei club, De Siervo e il presidente della Serie A Paolo Dal Pino si erano confrontati per discutere di alcuni aspetti fondamentali dell’affare:

  • la distribuzione delle risorse ai club;
  • la governance della nuova struttura.

A inizio gennaio, nella prossima assemblea di Lega, si passerà poi alle firme sui contratti, con la cordata Cvc-Advent-Fsi che verserà 1,7 miliardi nelle casse delle società, che cederanno il 10% della media company e potranno anche accedere a una linea di credito di 1,2 miliardi.

Nell’immediato l’operazione offrirà sostegno alle società con una notevole disponibilità finanziaria, una salvezza per i conti dei club. E’ stata anche – come detto – la prima volta con Agnelli e De Laurentiis uno a fianco dell’altro, dopo che il Collegio di garanzia del Coni ha deciso che Juventus-Napoli andrà giocata, cancellando il 3-0 a tavolino e il punto di penalizzazione per gli azzurri.

Nessuno degli altri presenti – aggiunge la Gazzetta – si è sbilanciato sui dialoghi tra i due, ricordando l’unico obiettivo di giornata, cioè l’affare fondi-Lega. Ma la partita da rimettere in calendario potrebbe aver trovato spazio nei confronti tra i due.