Nuovo capitolo di approfondimento sulle strategie digitali dei club calcistici. In questo focus porteremo le esperienze dirette degli addetti ai lavori e analizzeremo i casi esposti al Social Football Summit 2020, in cui i rappresentanti di club italiani e stranieri hanno esposto gli ultimi trend in tema social content nel calcio.

Tutte le squadre di calcio devono ormai confrontarsi con la creazione di contenuti di entertainment qualitativi. A seconda della dimensione della società si può istituire un digital hub o una più organizzata media house.

L’Inter è sicuramente una delle realtà sportive che ha investito di più in questo settore e dal 2017 è attivo il progetto di comunicazione Inter Media House.

La mission è posizionarsi a livello internazionale per raggiungere la global audience potenziale di un brand mondiale come quello della società neroazzurra.

La platea social ha bisogno di contenuti autoctoni ed elevati standard per mantenere viva l’attenzione su un club, in particolare se facenti parte di un altro continente. Attività che servono per invogliare le attivazioni di partnership con aziende internazionali, con la Cina paese di riferimento.

Sono diversi gli esempi portati al Social Football Summit da Roberto Monzani, direttore di Inter Media House, in merito alle scelte verticali sulle community mondiali a livello di contenuti.

Per la fine del Ramadan è stato scelto di produrre un video con i calciatori protagonisti invece di un tradizionale post. Passando alla Cina, lo sviluppo delle presenze in social come WeChat e Weibo è passato attraverso la proposta di video contents in collaborazione con una delle più seguite Vlogger cinesi del momento, che ha portato ad una crescita del 31% della fanbase WeChat nel 2020.

L’app è diventata ormai indispensabile per la vita di tutti i giorni in Cina e racchiude tantissime funzioni dal social network alla messaggistica, dal mobile payment al noleggio di auto e bici.

L’Inter è il club italiano con più followers su Weibo, con più di 4.5 milioni di follower, un aumento dell’83% nella stagione 19/20. Una piattaforma simile a Twitter con una forte penetrazione nel mercato cinese.

 

Un nuovo genere di format si sta affermando, non solo nel calcio, nell’ultimo periodo: il podcast. Contenuto già affermato da tempo nei paesi anglofoni, sta acquisendo quote di mercato anche in Italia con un +117% di fruizioni a livello nazionale nel 2020. L’Inter ha diffuso i propri podcast a partire da quest’anno, sfruttando la possibilità di divulgare spazi di informazione e intrattenimento che possono trasformarsi facilmente in branded content per il settore B2B. Con un tasso di conversione del 10% rappresentano sicuramente un’offerta media molto appetibile a livello commerciale.