Salvatore Cerchione, chi è il manager di Blue Skye nel cda del Milan
Casa Milan, la sede del club situata in via Aldo Rossi (Foto Andrea Ninni/Image/Insidefoto)

Salvatore Cerchione è nato a Napoli il 27 aprile 1971. Laureato in ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni all’Università di Napoli, ha conseguito un master in business administration alla Columbia Business School di New York.

Inizia la sua avventura professionale nel mondo del business nel 1995 in Procter & Gamble come project manager per la ristrutturazione e l’integrazione degli impianti industriali in Italia, Francia, Germania e Turchia.

Nel 1998 Salvatore Cerchione passa alla società di consulenza  Bain & Co., dove lavora come consulente su progetti strategici e di ristrutturazione nei settori consumer e media sul mercato italiano.

Salvatore Cerchione, da Morgan Stanley e D.B. Zwirn & Co.

L’ingresso nel mondo dell’investment banking arriva nel 2001. All’età di 30 anni Salvatore Cerchione entra in Morgan Stanley assumendo il ruolo di vice president con con responsabilità su una serie di incarichi di M&A e ristrutturazioni nei settori capital goods, aerospace e chemical.

Nel 2005, dopo 4 anni in Morgan Stanley, Salvatore Cerchione passa a D.B. Zwirn & Co., un hedge fund con sede negli Usa fondato nel 2001 Daniel B. Zwirn, oggi a capo di Arena Investor LP.

Dal 2005 al 2007, con base a Londra, Cerchione ricopre il ruolo di Managing Director, Head of Southern European Markets di D.B. Zwirn & Co. Sempre nel 2005 nella branch londinese di D.B. Zwirn & Co. entra con il ruolo di vice president anche Gianluca D’Avanzo.

E proprio l’hedge fund di Daniel B. Zwirn ha avuto un ruolo chiave nella fondazione di Blue Skye. «D.B. Zwirn», si legge nel cv di Cerchione pubblicato sul sito web di Blue Skye, «ha agito come anchor investor in Blue Skye sin dal suo inizio».

Tutti gli affari di Blue Skye, il fondo azionista del Milan

Salvatore Cerchione, le cariche attuali

Salvatore Cerchione è attualmente consigliere di amministrazione delle seguenti società:

  • AC Milan SpA
  • Hotel Palladio SpA
  • Dome Solutions SpA
  • Pencil SpA
  • Cipriani (Ibiza and London restaurant)

Ecco perché è il fondo Elliott a controllare il Milan

 

1 COMMENTO