Ct più pagati
(Photo PHILIPPE LOPEZ/AFP via Getty Images)

Allenatori Nazionale più pagati – La Nazionale si appresta ad affrontare questa sera – mercoledì 18 novembre alle ore 20.45 – la Bosnia a Sarajevo. Un match decisivo, sia per il passaggio alla fase finale di Nations League, ma anche per i playoff Mondiali in pratica assicurati, il gruppo “ridotto” verso Qatar 2022, il possibile rientro nella top 10 del ranking FIFA. Senza dimenticare la possibilità di organizzare un grande torneo. C’è perciò molto oltre alla qualificazione nella sfida con la Bosnia.

L’Italia andrà all’inseguimento della Final Four di Nations League, ma ancora senza Roberto Mancini. Già assente per la positività al Covid-19 in occasione dell’amichevole contro l’Estonia e nella sfida alla Polonia, il CT della Nazionale non ci sarà nemmeno a Sarajevo. In panchina gli Azzurri saranno ancora una volta guidati da Evani.

Allenatori Nazionale più pagati – Il rinnovo di Mancini

Nel frattempo per il CT si lavora al rinnovo oltre il Mondiale del 2022 che si disputerà in Qatar. I 21 risultati utili consecutivi, il gioco e le prestazioni della Nazionale hanno attirato le attenzioni di molti club sull’ex tecnico di Inter e Manchester City. Su tutti vi è l’interesse del Manchester United e del Psg.

Il presidente federale, Gabriele Gravina, prima della sfida con la Polonia sul prolungamento del contratto ha detto: «Aspettiamo la risposta di Roberto. Ci sederemo a un tavolo. Vorremmo allungare nel tempo e dare ancora più stabilità alla progettualità tecnica di Roberto. Fino a quando? 2024, 2026, oltre… Noi siamo pronti. Non possiamo competere con i club, ma l’entità contrattuale, fissata nel dopo Svezia, sarà ricalibrata alla luce dei risultati. A Mancini va riconosciuto il merito di aver restituito valore al brand della Nazionale».

Possibile aumento in vista quindi per il Mancio che al momento ha un contratto da 2 milioni all’anno (più bonus) dopo l’automatico rinnovo del 2019 in seguito alla qualificazione all’Europeo.

Allenatori Nazionale più pagati – Conte in vetta, Mancini secondo

Ma quali sono i Commissari Tecnici della Nazionale che hanno guadagnato di più? Mancini è al secondo posto della classifica stilata da La Gazzetta dello Sport che ha preso in esame gli stipendi dei CT a partire dal 2004, quando sulla panchina azzurra si è seduto per la prima volta Marcello Lippi (manca il dato su Roberto Donadoni che ha allenato l’Italia fra il 2006 e il 2008)

Il CT Campione del mondo sia nel primo periodo 2004-2006 che nel cosiddetto Lippi Bis (2008-2010) aveva un ingaggio di 1,5 milioni di euro. La stessa cifra guadagnata da Giampiero Ventura (2016-2017).

Sul terzo gradino del podio si trova Cesare Prandelli. Il tecnico fresco di contratto con la Fiorentina, che lo ha scelto per sostituire Iachini, guadagnava 1,7 milioni di euro tra il 2010 e il 2014. Secondo come detto Mancini che guida gli azzurri dal 2018. In vetta si piazza Antonio Conte. L’attuale tecnico dell’Inter durante i due anni in cui ha ricoperto il ruolo di CT, tra il 2014 e il 2016, percepiva uno stipendio di 4,5 milioni all’anno.

Allenatori Nazionale più pagati – La classifica

Di seguito la classifica dei CT più pagati:

  1. Antonio Conte – 4,5 milioni di euro
  2. Roberto Mancini – 2 milioni di euro
  3. Cesare Prandelli – 1,7 milioni di euro
  4. Marcello Lippi e Giampiero Ventura – 1,5 milioni di euro