Quanto ha speso Elliott per il Milan? Tutti i versamenti effettuati dal fondo USA fino al settembre 2020
Zlatan Ibrahimovic (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Quanto ha speso Elliott per il Milan? Secondo quanto indicato da un portavoce del fondo guidato da Paul Singer, i versamenti di Elliott nelle casse del Milan ammonterebbero ad oltre 600 milioni di euro.

Una cifra che Calcio e Finanza è in grado di indicare con precisione attraverso l’analisi dei documenti ufficiali delle società controllate dal fondo Usa nella catena di controllo a monte del club rossonero.

Nei giorni scorsi è stato infatti depositato in Lussemburgo il bilancio al 31 dicembre 2019 di Project Redblack, il veicolo controllato da Elliott cui fa capo il 100% di Rossoneri Sport Investment Luxembourg e a cascata il 99,93% del Milan.

Dal documento di bilancio, consultato da Calcio e Finanza, è emerso che dopo la chiusura dell’esercizio al 31 dicembre 2019, Project Redblack ha fornito risorse destinate a versamenti per il Milan per un totale di 86,75 milioni di euro.

Risorse che si aggiungono ai 383,5 milioni di euro messi a disposizione delle casse rossonere tra il 2 agosto 2018 e il 26 novembre 2019.

Complessivamente Elliott, considerando anche i versamenti effettuati nel 2020, ha messo a disposizione del Milan attraverso Project Redblack la somma di 470,25 milioni di euro. Somma che si va ad aggiungere ai circa 300 milioni di euro investiti dal fondo per rilevare il controllo del club da Yonghong Li escutendo il pegno sulle azioni.

Si arriva così a un importo lordo di 770,25 milioni di euro, da cui vanno però sottratti i 128 milioni di euro di debito (i due bond emessi nel giugno 2017 sotto la gestione Fassone) che il nuovo Milan targato Elliott ha poi rimborsato al fondo stesso dopo l’uscita di scena di Yonghong Li.

L’investimento complessivo di Elliott nel Milan al netto del rimborso dei due bond ammonta dunque a 642,25 milioni di euro alla data del 10 settembre 2020.

Quanto ha speso Elliott per il Milan? Tutti i versamenti del fondo Usa

Data Importo
02/08/18 21.000.000 €
07/09/18 30.500.000 €
20/09/18 119.461.056 €
26/11/18 10.240.000 €
01/02/19 20.000.000 €
04/03/19 10.000.000 €
04/04/19 20.000.000 €
03/05/19 21.100.000 €
12/06/19 6.200.000 €
11/07/19 20.000.000 €
02/08/19 10.000.000 €
07/08/19 20.000.000 €
13/09/19 10.000.000 €
08/10/19 20.000.000 €
26/11/19 45.000.000 €
19/03/20 20.250.000 €
07/07/20 43.500.000 €
10/09/20 23.000.000 €
TOTALE VERSAMENTI 470.251.056 €
Investimento iniziale 300.000.000 €
TOTALE LORDO 770.251.056 €
Rimborso bond Milan -128.000.000 €
TOTALE NETTO 642.251.056 €

Fonte: elaborazione Calcio e Finanza su bilanci Project Redblack

Quanto ha speso Elliott per il Milan? Il patrimonio del fondo 

La cifra netta investita finora da Elliott nel Milan è sicuramente importante ma va parametrata alla dimensione del fondo stesso, le cui masse in gestione, al 30 giugno 2020, ammontavano a circa 41 miliardi di dollari.

E’ certo però che più il totale dei versamenti effettuati da Elliott aumenta più il prezzo relativo ad un’eventuale futura cessione del Milan dovrà essere elevato.

Ecco perché appare difficile che il fondo Usa, che sta gestendo il suo investimento in rossonero più con una logica da private equity che da hedge fund, guardi ad un orizzonte temporale di medio-lungo termine per monetizzare l’investimento.

Quanto ha speso Elliott per il Milan? La strategia per l’exit

In questo senso la missione affidata all’amministratore delegato Ivan Gazidis, come da lui stesso affermato, richiede tempo, considerando lo stato dei bilanci ereditato dalle passate gestioni (elevato monte ingaggi e ricavi stagnanti se non in calo).

Il lavoro fatto nelle ultime sessioni di mercato dal responsabile dell’area tecnica, Paolo Maldini, e dalla sua squadra, volto a ringiovanire la rosa per costruire una squadra con prospettive di crescita (anche economica) futura, e il lavoro fatto sul campo da Stefano Pioli e dalla squadra, imbattuta nel post lockdown e prima in Serie A dopo quattro giornate, sembrano andare nella giusta direzione.

Anche se il percorso di risanamento e rilancio del club è ancora lungo, come dimostra il rosso di 195 milioni di euro nel 2020 (anche a causa dei danni provocati dal Covid).

Di certo uno dei tasselli fondamentali della strategia di Elliott per valorizzare il Milan e rientrare dall’investimento è rappresentato dal progetto del nuovo stadio di Milano, i cui tempi di approvazione non sono ancora certi (anche si parla di novembre 2021).

Ecco perché, salvo improbabili offerte miliardarie (LVMH e la famiglia Arnault hanno più volte smentito un loro interesse per il club) è molto probabile che il Milan resterà di proprietà del fondo Usa ancora a lungo.

2 COMMENTI