Sunderland cessione

Sunderland cessione – Il proprietario del Sunderland, Stewart Donald, ha raggiunto un accordo per la cessione del club a un consorzio guidato dall’azionista di minoranza Juan Sartori e da Kyril Louis-Dreyfus, 22enne figlio dell’ex proprietario del Marsiglia Robert Louis-Dreyfus.

Secondo quanto riportato da The Guardian, Donald – che dovrebbe mantenere il 15% della società – ha cercato attivamente di vendere Sunderland dall’inizio dell’anno ed è entrato in un periodo di trattative esclusive con un acquirente anonimo poche settimane fa.

Il quotidiano britannico ha rivelato che Sartori – l’uomo d’affari e politico uruguaiano che possiede il 20% del club e siede nel consiglio d’amministrazione – è l’artefice della mossa di coinvolgere Louis-Dreyfus dopo essersi messo in contatto con lui sei mesi fa circa la possibilità di acquisire la maggioranza dei Black Cats.

Dopo la due diligence e mesi di trattative, il consorzio ha presentato la propria offerta circa due settimane fa a Donald, proposta che è stata accettata all’inizio di questa settimana. Fonti vicine all’accordo credono che l’operazione sarà portata a termine nelle prossime due settimane.

Come detto Donald – che ha guidato il consorzio che ha rilevato il club dall’imprenditore americano Ellis Short nell’aprile 2018 – desiderava mantenere una parte delle sue azioni, e anche l’ex amministratore delegato Charlie Methven manterrà la sua quota del 5%.

Stewart Donald si era fatto conoscere al grande pubblico grazie alla seconda stagione della serie Tv “Sunderlant ‘Till I Die”. Realizzata da Netflix, l’obiettivo della prima parte dell’opera era quello di documentare l’immediata risalita del club dalla Championship alla Premier League nel 2017/18.

Tuttavia, la stagione si è rivelata un vero e proprio incubo per il Sunderland, che ha vissuto la seconda retrocessione in due anni, precipitando in League One. Della serie tv è stata poi realizzata una seconda stagione, ma la scalata dei Black Cats verso la Championship si è interrotta con la finale playoff, persa contro il Charlton per 2-1.