Tamponi Lazio indagine Avellino
(Photo by Marco Rosi - SS Lazio/Getty Images)

Non ci sono risultati ufficiali né valutazioni ufficiose degli esami effettuati ieri dalla Procura di Avellino presso l’ospedale Moscati sui 95 tamponi dei giocatori della Lazio sequestrati nel laboratorio “Futura Diagnostica”.

Lo riferisce la Procura, che smentisce in questo la notizia secondo cui sarebbe emersa la positività di Strakosha, sostenendo che al momento nulla è stato ancora definito e che il lavoro sui tamponi non è concluso.

Oltretutto – fanno sapere ancora dalla Procura –, essendo ogni tampone identificato da un codice a barre che protegge l’identità, appare impossibile che un risultato possa essere già collegato a un nome.

La Procura di Avellino come noto ha aperto un’inchiesta che al momento vede Massimiliano Taccone, presidente del Cda di Futura Diagnostica, come unico iscritto al registro degli indagati. Le ipotesi di reato sono falso, epidemia colposa e frode in pubbliche forniture.