Migliori settori giovanili
(Photo credit should read MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Migliori settori giovanili – Il report settimanale, numero 312 del CIES Football Observatory presenta la classifica dei club che hanno formato il maggior numero di calciatori, che giocano nelle 31 principali divisioni delle federazioni affiliate alla UEFA. In accordo con la definizione UEFA, i club di formazione sono quelli in cui i giocatori hanno giocato per almeno tre stagioni tra i 15 e i 21 anni di età.

Con 85 calciatori cresciuti nel proprio vivaio, la squadra serba del Partizan Belgrado guida la classifica davanti all’Ajax (77) e alla Dinamo Zagabria (71). Da notare l’assenza di squadre italiane nella classifica delle prime 50.

Per quanto riguarda i giocatori dei cinque campionati principali (Bundesliga, Liga, Ligue 1, Premier League e Serie A) il podio è composto da Real Madrid (43), Barcellona (32) e Lione (31). Guardando alla Top Ten: nelle prime otto posizioni sono presenti 5 club spagnoli (oltre a Real e Barça, 5° Valencia, 6°Real Sociedad, 7° Athletic Bilbao) e 3 francesi (subito dopo il Lione al 4° posto c’è il PSG, all’8° il Rennes); la nona e la decima posizione sono occupate da due club inglesi (Manchester United e Arsenal).

Migliori settori giovanili – I club italiani

La prima italiana in classifica è l’Atalanta con 20 calciatori formati che giocano per squadre dei 5 tornei più importanti. Dietro la Dea, il Milan con 18 giocatori, poi Roma e Inter con 15. Tra le prime 50 squadre che hanno fornito più giocatori ai club delle Top League anche Fiorentina e Juventus, rispettivamente con 13 e 12 calciatori usciti dal proprio settore giovanile.

Per ogni calciatore sono stati considerati l’età, il numero di partite di campionato disputate nell’ultimo anno e il livello sportivo delle società per cui sono tesserati. Da questi dati è poi stato calcolato un punteggio ponderato che riflette il lavoro sulla formazione svolto dalle società anche dal punto di vista qualitativo e temporale.

Benfica, Ajax e Barcellona hanno registrato i migliori punteggi ponderati per la formazione dei giocatori nelle 31 maggiori divisioni europee, mentre Real Madrid, Barcellona e PSG sono in cima alla classifica ponderata per quanto riguarda i calciatori attualmente attivi nei cinque maggiori campionati europei.

La squadra italiana con il punteggio ponderato più alto, per la formazione di calciatori che giocano nei Big Five, è il Milan, davanti all’Atalanta. Da notare come Roma e Inter, che hanno cresciuto nel loro vivaio lo stesso numero di giocatori che ora giocano nei principali campionati europei, abbiano ben 9 punti di differenza. I giallorossi hanno un punteggio di 27, i nerazzurri di 18.