Come trovare lavoro nel calcio
(Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Come trovare lavoro nel calcio – Ogni estate migliaia di laureati si affacciano sul mercato del lavoro alla ricerca di nuove sfide e opportunità nel mondo dello sport. Trovare il lavoro dei sogni può sembrare impossibile, ma con ambizione, dedizione e applicazione avere un’occasione per giocarsi le proprie chance è tutt’altro che un’illusione.

Il sito Jobs in Football ha pubblicato un articolo con una serie di suggerimenti su come affrontare il mercato del lavoro nel settore sportivo.

Come trovare lavoro nel calcio – La candidatura spontanea

Questo è un primo ostacolo per chi cerca un lavoro nel settore sportivo. Oltre ad alcune posizioni aperte presenti su determinati siti web, ci sono molti lavori che semplicemente non vengono pubblicizzati o sono promossi solo sul sito del datore di lavoro.

Non serve aspettare che appaiano i lavori (1), si può fare una ricerca, creare un elenco di 50-100 aziende per cui si vorrebbe lavorare e inviare candidature spontanee anche se non vi sono posizioni aperte. Ancora più efficace potrebbe essere trovare i contatti del responsabile delle risorse umane, inviare il CV e spiegare il motivo per cui si vorrebbe lavorare per una determinata società.

Avere una rete di conoscenze è importante (2), sicuramente aiuta. Se si ha una rete o delle conoscenze nell’attività, può essere utile stabilire un contatto. Se non potranno essere d’aiuto con un’offerta di lavoro, potrebbero comunque dare suggerimenti o indirizzare verso qualcuno che può farlo (3).

Come trovare lavoro nel calcio – La laurea non è tutto

Avere una laurea è importante, sicuramente aiuta, ma non è tutto, anche perché ci sono centinaia di altri studenti con qualifiche simili. Troppi laureati non hanno un’idea chiara di dove vorrebbero lavorare e di cosa comporta la posizione a cui puntano. Bisogna comprendere il business dello sport e del calcio. Ecco perché è importante parlare con persone che sono già all’interno di questo mondo (4).

I potenziali datori di lavoro cercano conoscenze specialistiche per una certa posizione, ma allo stesso modo cercheranno nella persona competenze che possono essere applicate a diverse aree del loro club.

Come trovare lavoro nel calcio – Esperienza e abilità trasversali

Quando ci si rivolge a un datore di lavoro bisogna trovare il giusto equilibrio tra qualifiche accademiche ed esperienza lavorativa (5). Avere un’esperienza lavorativa nel settore dello sport non è essenziale ma aiuta. Naturalmente, se si stanno cercando opportunità a livello tecnico, è ovvio che serviranno qualifiche e ed esperienza pertinenti.

Così come nelle altre aree come HR, Finanza, Marketing, Hospitality, Business Development, Ticketing, Merchandise o Social Media, dove però ci sono molte competenze trasferibili da un settore all’altro. La sfida sta nel competere con altri candidati che hanno capacità o esperienze simili e per scegliere i datori di lavoro prenderanno in considerazione qualifiche, abilità ed esperienza. Bisogna rendere più facile per un datore di lavoro apprezzare ciò di cui si è capaci (6) evidenziando i migliori risultati raggiunti.

Cosa rende una persona preziosa per un datore di lavoro? Le abilità trasversali. Il settore sportivo è un business formato da persone e non c’è alcun sostituto al tocco dell’uomo. Se non ci si sente a proprio agio a parlare, presentare, persuadere, vendere, istruire o guidare altre persone, questo potrebbe non essere il business giusto.

Nel caso in cui non si riuscisse a trovare esperienza lavorativa nello sport, si può provare a trovare un lavoro in cui si abbia a che fare con i clienti su base quotidiana (7). Affinare le competenze trasversali e lavorare in ambienti multiculturali aggiungerà valore al CV e alla candidatura.

E nel caso in cui si avessero buone idee? Se si pensasse di avere un concetto o una proposta commerciale seria, la si può anche sviluppare in autonomia (8). Si possono fare ricerche di mercato, sviluppare la proposta, eseguire un piccolo test e ottenere un feedback. Una volta che si avranno delle prove tangibili, si potranno portare a un datore di lavoro e spiegare perché sarebbe utile svilupparle ulteriormente insieme.

Come trovare lavoro nel calcio – I dati e l’aggiornamento continuo

Il futuro del business dello sport è guidato dai dati che giocheranno sicuramente un ruolo centrale nella maggior parte delle attività. Il ritmo del cambiamento nel settore è inarrestabile, il che significa che è essenziale rimanere aggiornati con le ultime novità e adattare il proprio bagaglio per affrontare le nuove sfide e per soddisfare le proprie ambizioni.

Se si lavora in un settore in cui i dati già influenzano il coinvolgimento, l’acquisizione o la fidelizzazione dei clienti e se questi non sono stati completamente sviluppati nel settore dello sport, è possibile farsi avanti (9). Se le abilità e l’esperienza sono rilevanti, questo potrebbe essere il passaggio chiave che si stava cercando. Lo sport può imparare da altri settori e, data l’influenza delle aziende tecnologiche, è probabile che questo aspetto sia sempre più importante in futuro.

Il tutto non può ovviamente prescindere da un aggiornamento professionale continuo. Rimanere fermi significa indietreggiare, per questo è bene stare al passo potenziando le proprie capacità e assicurandosi di avere familiarità con le ultime tecniche (10), modelli e approfondimenti del settore.

Come trovare lavoro nel calcio – Il futuro

I settori che stanno avendo più sviluppo o crescita al momento sono: il calcio femminile e gli eSport. Il primo è fortemente cresciuto dopo il recente Mondiale in Francia, ma richiede ancora maggiori investimenti e supporto per ottenere uno sviluppo sostenibile a lungo termine.

Per quanto riguarda gli eSports, i recenti Mondiali di Fortnite hanno ancora una volta dimostrato la loro imponente copertura mediatica che alcuni sport possono solo sognare. Nonostante i numeri di partecipazione e i premi, c’è però ancora molto spazio per lo sviluppo anche negli eSport.

Non bisogna aver paura di esplorare strade diverse (10) per sviluppare le proprie abilità, acquisire esperienza lavorativa e incontrare nuove persone. Non si sa mai dove porteranno quelle strade e quali opportunità si potrebbero presentare.