FRANKFURT AM MAIN, GERMANY - MARCH 16: Karl-Heinz Rummenige (FC Bayern, R) arrives for the general assembly of the German Football League (DFL) on March 16, 2020 in Frankfurt am Main, Germany. Members of the executive committee of the DFL and clubs of the Bundesliga and Second Bundesliga meet to discuss the postponement of all matches until April 2, 2020 and it's consequences due to the ongoing spread of Covid-19 (Coronavirus). (Photo by Thomas Lohnes/Getty Images)

La UEFA è al lavoro per una riforma della Champions League a partire dal 2024. La conferma è arrivata anche da Karl-Heinz Rummenigge, CEO del Bayern Monaco, che ha parlato della questione durante un’intervista a Sky Sports.

Il CEO è partito dai piani per una Superlega europea, dei quali si è discusso in questi giorni: «Non so ancora niente. Ho parlato con il presidente UEFA Aleksander Ceferin proprio oggi. Non lo sappiamo entrambi, quindi non posso dare un’opinione sul fatto che si tratti di un approccio serio o solo di notizie false».

«Ho detto ad Aleksander Ceferin che siamo molto contenti della Champions League. Al momento è in discussione una riforma e le idee portate dalla UEFA sono interessanti per tutti; per i club, per i fan e per le emittenti televisive. Sembra tutto molto positivo», ha sottolineato Rummenigge.

A proposito delle indiscrezioni che vedrebbero la FIFA sostenitrice del progetto (nonostante la smentita di Infantino), Rummenigge ha detto: «Non riesco a immaginare che FIFA e UEFA stiano lavorando l’una contro l’altra. I due presidenti hanno un rapporto tranquillo e armonioso. No, non credo che sia possibile».