Fatturato Suning 2017
La sede di Suning

Suning.com, il principale smart retailer cinese O2O di proprietà del Suning Holdings Group (gruppo proprietario dell’Inter), ha reso note le prime stime dei suoi risultati finanziari per i primi tre trimestri del 2020: conti dalla pandemia Covid ma in miglioramento.

Nel dettaglio, dopo il rosso nel primo semestre da 166,5 milioni di RMB (circa 20 milioni di euro), la società guidata da Zhang Jindong nel terzo trimestre farà segnare un utile tra 670 e 920 milioni di RMB (85-115 milioni di euro): i primi nove mesi dell’esercizio 2020 si chiuderanno quindi con un utile tra i 503 e i 753 milioni di RMB (65-95 milioni di euro).

“Trainata dalla forte domanda di aria condizionata durante la stagione di punta e dalle promozioni 818, l’attività online di Suning.com ha registrato una crescita impressionante, con le transazioni avvenute su piattaforma aperta che hanno registrato un aumento del 56,83% su base annua per il periodo di riferimento”, si legge in un comunicato.

“Da gennaio a settembre, Suning.com ha inoltre sfruttato i vantaggi dei suoi canali retail online e offline per contribuire ad aumentare costantemente il volume di vendite online, con un tasso di crescita del volume delle transazioni pari al 18,15% su base annua”.

“Suning.com ha ottimizzato la propria piattaforma online con strumenti di marketing intelligenti, servizi di logistica e magazzino migliorati, consentendo agli esercenti di potenziare la distribuzione del traffico e l’efficienza di conversione, il tutto con un’offerta di prodotti più ampia”.

“Grazie al potere del digitale, i negozi di franchising cloud retail di Suning.com hanno azzerato la distinzione tra negozi online e offline per creare un nuovo modello di business che combina la supply chain con i negozi offline e il social e-commerce. Di conseguenza, il volume totale delle vendite dei punti vendita in franchising cloud retail di Suning.com è cresciuto del 77,5% su base annua, con l’apertura di 2.432 nuovi franchising in cloud retail da gennaio a settembre. Tra questi, sono stati aperti 871 negozi nel terzo trimestre, che hanno contribuito ad aumentare il volume delle vendite del 108%”.

“Oltre a rispondere attivamente alla pandemia, Suning.com ha accelerato il passaggio dall’essere un rivenditore al dettaglio a un fornitore di servizi al dettaglio. Nel frattempo, Suning.com ha continuato a incrementare le vendite fuori negozio nel terzo trimestre attraverso ordini push, acquisti di gruppo e promozioni in streaming. Il gruppo ha ulteriormente integrato la supply chain cinese di Carrefour e sfruttato le opportunità di mercato per sviluppare l’attività a domicilio. Durante il periodo di riferimento, la piattaforma ha registrato una costante espansione delle gamme di prodotti, con un aumento del 22,49% su base annua del numero di utenti attivi in agosto”

“Grazie alle misure di riduzione dei costi e al potenziamento dell’efficienza operativa, Suning ha anche ottimizzato la supply chain dei prodotti, la gestione degli utenti e i servizi. Il gruppo continuerà a concentrarsi sulla costruzione di sistemi mid-platform, accelererà la trasformazione dei suoi outlet offline in cloud store retail e rafforzerà l’integrazione”.

“Con la priorità nel migliorare l’esperienza dell’utente, l’azienda ha rafforzato i suoi piani per aumentare la sua apertura verso i fornitori esterni, ottimizzare le operazioni specializzate in tutte le categorie di prodotti e intensificare gli sforzi per consolidare la sua capacità logistica attraverso l’espansione dell’infrastruttura”.