Vincenzo Spadafora (Photo by RICCARDO ANTIMIANI/POOL/AFP via Getty Images)
Vincenzo Spadafora (Photo by RICCARDO ANTIMIANI/POOL/AFP via Getty Images)

In un’intervista rilasciata a Il Mattino, il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, è tornato a parlare di un ipotetico piano B legato al calcio, qualora la situazione dovesse peggiorare e si rendesse difficoltoso portare a termine le stagione così com’è stata organizzata.

Dopo averne parlato ieri – durante un’intervista a L’aria che tira – Spadafora è tornato inoltre a parlare di Cristiano Ronaldo e di quella che secondo il ministro è stata una violazione del protocollo. «Questi grandi campioni a volte si sentono un po’ sopra tutto», ha detto ieri.

Questa volta Spadafora prova a sotterrare l’ascia di guerra, e alla domanda se le parole di Ronaldo lo avessero amareggiato, ha risposto: «A tutti i giocatori, soprattutto ai più forti e famosi, chiedo una assunzione di responsabilità per essere da esempio per i più giovani».

«Sarebbe bello se ciascuno di loro facesse un video sui propri canali social per chiedere ai ragazzi di indossare le mascherine e scaricare Immuni», ha suggerito il ministro dello Sport.

1 COMMENTO