Superlega nuovo progetto
(Photo by Matt Childs/Pool via Getty Images)

Una vera e propria bomba giunge dall’Inghilterra. Secondo Sky Sports, Liverpool e Manchester United sono in trattativa per organizzare un torneo che coinvolgerà le più grandi squadre di calcio europee e che dovrebbe avere il pieno sostegno della FIFA.

L’obiettivo è quello di mettere insieme un pacchetto di finanziamenti da 5 miliardi di euro per contribuire alla creazione di una European Premier League. Più di una dozzina di squadre provenienti da Inghilterra, Francia, Germania, Italia e Spagna sarebbero in trattative per diventare membri fondatori della competizione.

Fonti affermano che la FIFA, l’organo di governo del calcio mondiale, è stata coinvolta nello sviluppo del nuovo format, che dovrebbe comprendere fino a 18 squadre, e coinvolgere le date delle partite giocate durante la stagione europea regolare.

Le migliori squadre del torneo andrebbero poi a giocare le sfide a eliminazione diretta per concludere il torneo, con premi in denaro per i vincitori che potrebbero toccare oltre centinaia di milioni di euro ogni stagione.

Una figura dell’industria calcistica ha affermato che un annuncio formale sarebbe possibile già alla fine del mese di ottobre. La stessa fonte ha descritto il progetto come «lo sviluppo potenzialmente più importante nel mondo del calcio per club da decenni».

Se questi piani dovessero dare i loro frutti, porterebbero alla nascita della tanto discussa Super League europea. La banca JP Morgan è in trattative per fornire i 5 miliardi utili al lancio della competizione, rimborsabili attraverso i futuri ricavi generati dal torneo.

La competizione rappresenterebbe una minaccia per la UEFA Champions League, che è stata per decenni un pilastro del calendario calcistico continentale. Non è chiaro se il nuovo torneo abbia il sostegno della UEFA, anche se – stando a indiscrezioni – pare che non sia questo il caso.

Al centro del nuovo campionato ci sarebbe inoltre la questione sugli slot per la disputa delle partite: utilizzare quelli esistenti assegnati alle sfide di Champions, o attirare un vasto pubblico in Asia e negli Stati Uniti, occupando l’intera giornata durante il weekend?

Una fonte – spiega Sky Sports – ha messo in dubbio la prospettiva di un lancio di successo della European Premier League senza il sostegno del massimo organismo calcistico europeo (la UEFA appunto), in particolare prima del 2024, quando si prevede che l’attuale struttura della Champions League sarà rinnovata.

Il discorso legato a una Superlega europea è stato una caratteristica onnipresente della politica calcistica per molti anni, ma ad oggi è sempre svanito in mezzo all’opposizione tagliente delle federazioni calcistiche nazionali e dei gruppi di tifosi.

1 COMMENTO