Motivi esonero Sarri Juventus
Maurizio Sarri e Andrea Agnelli (Photo by FILIPPO MONTEFORTE/AFP via Getty Images)

«Sarri? Maurizo ho un ottimo ricordo come persona, ho scoperto persona colta, con un certo senso dell’umorismo, con diversi interessi al di là del calcio che è la sua prima passione e lo vive in maniera coinvolgente. Sono estrememante felice che abbia vinto scudetto con noi».

Così il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, parlando dell’ex tecnico bianconero, Maurizio Sarri, nella conferenza stampa al termine dell’assemblea dei soci sul bilancio 2019/2020.

Agnelli si è anche soffermato sulle ragioni che hanno portato al divorzio tra la Juventus e il tecnico toscano, che alla guida dei bianconeri ha vinto lo scudetto nella stagione scorsa.

«Nello spogliatoio si crea un’alchimia che porta a superare ostacoli che possano sembrare insormontabili», ha osservato il presidente della Juventus, «Quello che è successo con Maurizio è che con l’ambiente non si è creata alchimia. Abbiamo vinto uno scudetto insieme, io stesso ho chiesto portasse lui la coppa dello scudetto e sarà per sempre ricordato come vincitore dello scudetto”.