Piazza Affari passa a Euronext
Palazzo Mezzanotte, sede di Borsa Italia in Piazza Affari a Milano (foto Andrea Ninni/Image/Insidefoto )

Piazza Affari, in avvio poco mossa si indebolisce nel corso delle contrattazioni con il Ftse Mib che segna un -0,66% a 19.593 punti. Tra i titoli più venduti i bancari con Mps che finisce anche in asta con un -5%, Bper (-3,07%) alle prese con l’aumento di capitale per rilevare da Intesa i 532 sportelli di Ubi. Male poi Banco Bpm (-2,45%) Unicredit (-1,74%) mentre il Sole 24 Ore indica una accelerazione sui tempi di scissione delle attività estere con le ipotesi ipo del 50% alla Borsa di Francoforte.

Tra gli altri titoli male Leonardo (-3%) , Pirelli (-1,79%), Saipem (-1,98%), Fca (-1,41%) . Lo spread tra Btp e Bund che in apertura di giornata ha raggiunto i 121,7 punti ai minimi dal mese di aprile 2018, è a 122,1 punti. In tenuta invece Buzzi (+0,77%) sempre in scia a piano di conversione delle azioni di risparmio in ordinarie con stacco di una cedola extra di 0,75 euro. Positiva poi Tm (+0,63%), marginale Atlantia (+0,08%).

Tra i titoli calcistici, la Roma perde circa l’8%, avvicinandosi alla cifra indicata nell’Opa lanciata da Dan Friedkin (0,1165 euro per azione). Giù anche la Juventus (-1%) e la Lazio (-1,32%).