Mediapro Francia
Mediapro (Photo by Denis Doyle/Getty Images)

La Ligue de Football Professionnel (LFP) ricorre al debito dopo il ritardo nei pagamenti di Mediapro. L’ente organizzatore delle due massime divisioni calcistiche in Francia intende ottenere un prestito in modo che i club possano ricevere i soldi dei diritti tv, dopo che Mediapro non ha versato i 172 milioni di euro dovuti.

Stando a quanto riportato da L’Equipe, Mediapro ha chiesto di rinegoziare il suo contratto quadriennale per trasmettere Ligue 1 e Ligue 2. Tuttavia, la LFP ha promesso di «essere in grado» di «effettuare il pagamento alla data prevista».

Il presidente Vincent Labrune sta esplorando varie opzioni con alcune istituzioni finanziarie per sistemare la situazione ed essere in grado di pagare prima del 17 ottobre, termine ultimo per effettuare il pagamento.

Tuttavia, questo implicherebbe che la competizione e le società debbano restituire una cifra vicina ai 400 milioni di euro. Labrune ha anche sottolineato che il rapporto con Mediapro «si è offuscato» e ha messo in dubbio «il progetto Mediapro in Francia e la capacità di adempiere ai suoi obblighi contrattuali e finanziari».

La LFP ha respinto la richiesta di Mediapro perché «non vuole avviare una discussione ogni due mesi sulle sue tariffe e non vuole inviare un messaggio sbagliato alle altre emittenti che detengono i diritti», conclude L’Equipe.