Mediapro rating

Anche l’Eliseo monitora da vicino il conflitto tra Mediapro e a LFP per quanto riguarda i diritti televisivi del calcio francese. Lo riporta RMC Sport, ricordando che il gruppo audiovisivo sino-spagnolo, principale emittente di Ligue 1 e Ligue 2, ha chiesto di rinegoziare il proprio contratto per i diritti tv.

Una richiesta rifiutata dalla LFP, che ha anche detto no a uno spostamento del termine per il pagamento di ottobre. Una situazione che ha gettato nel panico i club professionistici, le cui finanze dipendono in gran parte dai diritti televisivi, soprattutto in questo periodo di emergenza.

«Il calcio professionistico francese è un importante settore economico del Paese, da cui dipendono molte società, e che contribuisce in modo significativo al finanziamento dello sport amatoriale», ricorda l’Eliseo. «In un contesto di salute che ha già gravemente colpito i nostri club professionistici, nonostante il significativo sostegno finanziario del governo, condanniamo il passo compiuto da Mediapro».

«Lo Stato – si legge ancora – resta particolarmente attento e vigile per quanto riguarda il rispetto del contratto che vincola la LFP al gruppo audiovisivo. Pur non intendendo intervenire nelle discussioni tra i due soggetti privati, stiamo monitorando attentamente il loro sviluppo e abbiamo piena fiducia che la LFP garantisca ai nostri club queste risorse televisive che sono essenziali per la loro sopravvivenza e sviluppo».