Barcellona bilancio 2019 2020
(Photo by LLUIS GENE / AFP) (Photo by LLUIS GENE/AFP via Getty Images)

Barcellona bilancio 2019 2020 – La crisi derivante dall’emergenza Coronavirus pesa sui conti 2019/20 del Barcellona. Il club catalano ha chiuso l’ultimo esercizio con ricavi a 855 milioni di euro, e perdite per 97 milioni. Un risultato distante dai 1.047 milioni di ricavi e utili per 11 milioni previsti.

La sofferenza finanziaria del club è accentuata inoltre dal prolungarsi della stagione scorsa oltre il 30 giugno, e dal conseguente trasferimento all’esercizio 2020/21 di una serie di voci di conto economico che in circostanze normali sarebbero state contabilizzate nel 2019/20.

Pertanto – spiega la società in una nota –, l’effetto combinato della pandemia e del trasferimento di profitti e perdite alla stagione 2020/21 ha portato a una riduzione delle entrate di 203 milioni di euro e a minori spese per 74 milioni di euro.

Si stima che senza Covid il fatturato sarebbe stato pari a 1.059 milioni, nuovo record per una società di calcio, con il superamento della barriera da 1 miliardo come previsto dal Piano Strategico 2015-2021.

Barcellona bilancio 2019 2020 – I ricavi

Il dato sul risultato operativo di 855 milioni di euro rappresenta una riduzione del 14% rispetto ai 990 milioni di euro dell’anno precedente e del 18% rispetto al fatturato ipotizzato. L’area più colpita in termini di perdita di ricavi è stata quella Commerciale (297 milioni di ricavi, -9% rispetto all’anno precedente), a causa dell’impossibilità di chiudere alcuni accordi, così come le perdite connesse alla vendita di prodotti nel club tramite gli store.

I ricavi da stadio sono pari a 162 milioni (-24% rispetto alla stagione 2018/19), con un calo di 67 milioni legato al parziale rimborso dei soci, la mancata vendita di biglietti (-47 milioni) e la perdita di proventi da strutture come il museo del club (-18 milioni), eventi e ristorazione nello stadio (-3 milioni).

Per quanto riguarda i ricavi da media e diritti TV, sono stati raggiunti i 249 milioni, ma si tratta di un calo del 17% rispetto all’anno precedente. Il posticipo delle competizioni ha fatto sì che parte degli introiti televisivi della Liga e della UEFA Champions League siano stati spostati sui conti 2020/21. Infine, i trasferimenti hanno fatto registrare 148 milioni di euro di entrate.

Barcellona bilancio 2019 2020 – Costi e debiti

In calo anche le spese, con costi operativi diminuiti del 2% rispetto alla stagione precedente, da 973 milioni a 955 milioni grazie all’applicazione da parte del club di misure per controllare e ridurre le perdite e compensare i mancati ricavi causa pandemia.

L’indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2020 era di 488 milioni di euro. Tenendo conto di investimenti nel progetto Espai Barça per 109 milioni di euro, i debiti sono pari a 379 milioni di euro. Tuttavia, senza lo scoppio della pandemia, il club ritiene che tale debito sarebbe stato di circa 363 milioni, e che a seguito della detrazione degli investimenti straordinari sarebbe stato pari a 254 milioni.

Barcellona bilancio 2019 2020 – Il mercato dal 2010

In chiusura, per quanto riguarda gli investimenti sportivi negli ultimi 10 anni, il club ha investito 1,682 miliardi di euro in acquisti di giocatori ed è riuscito a generare 944 milioni di euro dalle cessioni. L’impatto netto è stato quindi di 738 milioni di euro negli ultimi dieci anni, ovvero un investimento netto medio di circa 74 milioni di euro all’anno.

SEGUI LIVE LA LIGA 2020/2021 SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

1 COMMENTO