(Photo credit should read GABRIEL BOUYS/AFP/Getty Images)

«Sono favorevole all’iniziativa di individuare un partner serio cui cedere la gestione dello sviluppo commerciale della Lega Calcio, autoescludendo tutti noi che abbiamo dato dimostrazione di incapacità».

Così ha parlato Andrea Agnelli in conferenza stampa, nella concitata giornata di ieri segnata dalla mancata disputa della sfida tra Juventus e Napoli (in programma all’Allianz Stadium alle ore 20.45). Una gara a proposito della quale Agnelli ha detto che «le orme sportive sono chiare: chi non si presenta, va incontro a sanzioni disciplinari».

Tornando al partner per la Serie A, il presidente della Juventus ha confermato quanto anticipato da Calcio e Finanza a seguito del vertice di Casa Milan tra Inter, Juventus e il club rossonero, dal quale è emersa una linea comune da parte dei grandi club: un sì all’ingresso dei fondi d’investimento.

Come noto, nell’Assemblea in programma venerdì 9 ottobre, i club discuteranno delle «offerte vincolanti operazione private equity». Le offerte per il 10% della media company della Serie A sono attualmente due: quella del trio CVC-Advent-Fsi e quella della cordata Bain Capital-Nb Renaissance.