Preziosi fondi Serie A
Enrico Preziosi (Foto Giuseppe Celeste / Insidefoto)

Nuova tappa fondamentale sul percorso verso l’assemblea della Lega Serie A, in programma il prossimo 9 ottobre, che deciderà il futuro del massimo campionato italiano. Sul tavolo la questione fondi e l’ingresso di un partner che acquisisca il 10% della nuova media company.

Dopo il vertice di Milan, Inter e Juventus con gli attori interessati a investire nel campionato nostrano, ora è il turno del patron del Genoa Enrico Preziosi, che incontrerà Bain Capital (autore con Nb Renaissance di una delle due proposte).

Stando a Tuttosport, il proprietario del Grifone è un vero e proprio ago della bilancia, essendo stato il primo a staccarsi dal blocco guidato da Claudio Lotito, presidente della Lazio, ostile a una svolta che andrebbe a modificare gli equilibri politici della Lega.

La mossa di Preziosi pesa sull’obiettivo dei “contrari” di raggiungere i 7 voti utili a bloccare le proposte dei fondi. All’incontro potrebbe anche essere presente uno tra Marco Fassone e Marco Bogarelli, consulenti proprio di Bain Capital.

Attualmente CVC – che ha avuto più tempo per preparare il progetto – rimane comunque in vantaggio. In ogni caso, entro il 2 ottobre le cordate potrebbero presentare delle offerte migliorative sul minimo garantito ai club, a prescindere dall’andamento dei diritti Tv.

Un ritocco che potrebbe tranquillizzare anche i club di Serie B, che temono un arricchimento eccessivo delle società di Serie A grazie all’una tantum pagata per la quota della media company. Se migliorasse un’entrata annuale, anche le società della serie cadetta ne trarrebbero giovamento.