(Photo by David Ramos/Getty Images)

“Sono indignato per quanto successo finora, compreso l’assembramento dei mezzi d’informazione oggi sotto alla procura. Faremo in modo che tutto questo non accada più”.

Lo ha detto all’ANSA dal procuratore capo Raffale Cantone, in seguito alla decisione della procura di Perugia che ha deciso di bloccare da oggi a tempo indeterminato tutte le attività d’indagine relative alla vicenda dell’esame di Luis Suarez.

Cantone ha spiegato che la decisione è legata a quelle che vengono ritenute ripetute violazioni del segreto istruttorio. Il magistrato, che oggi non era a Perugia, ha già deciso l’apertura di un fascicolo per accertare eventuali responsabilità.