Quanto guadagna Orsato
(Photo by Miguel MEDINA / AFP) (Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Daniele Orsato arbitrerà l’opening match della Serie B 2020/2021, che vedrà protagoniste due delle favorite per la promozione nella massima categoria. Da un lato il Monza, neopromosso dalla Serie C e che punta al doppio salto di categoria in due anni, dall’altro la Spal, retrocessa la scorsa stagione e che vuole subito risalire tra i grandi.

Il match è in programma domani – venerdì 25 settembre – alle 16.45 allo Stadio Brianteo e verrà diretto dal fischietto internazionale italiano che il 23 agosto scorso ha raggiunto il punto più alto della propria carriera arbitrando all’Estádio do Sport di Lisbona la finale della Champions League. Per Orsato è un ritorno in Serie in B 10 anni dopo l’ultima partita diretta, un Cesena-Modena 2-1 del 23 maggio 2010, dopo la quale ha diretto 229 partite di Serie A e una finale di Champions.

Non si tratta di un declassamento per il 44enne arbitro di Schio, ma una scelta ragionata e anche simbolica compiuta dal designatore Nicola Rizzoli per inaugurare il nuovo corso, cioè l’avvenuta riunificazione dopo 10 anni della Can di Serie A e B in un’unica categoria.

Dal 2010, infatti, spiega la Gazzetta dello Sport, gli arbitri di Serie A e quelli di Serie B erano divisi in due gruppi con autonomia organizzativa, lo scorso anno 21 per la Can di A e 25 per la Can di B. È successo in questi anni che qualche arbitro della Can di B sia stato designato per una gara di Serie A esordendo e anticipando di qualche mese la futura promozione di livello, ma l’osmosi tra i due gruppi è sempre stata molto limitata.

Proprio per questa ragione la designazione di Orsato per il match d’esordio del Brianteo assume un valore simbolico importante: nella nuova Can unificata, alla quale appartengono 50 arbitri e 88 assistenti, può capitare che il miglior arbitro italiano vada a dirigere un match sì di cartello, ma in Serie B.

SEGUI MONZA-SPAL IN STREAMING SU DAZN. CLICCA QUI PER ABBONARTI